YOUR ITINERARY

YOUR TRIP ON MAP

From 25-04-2022 to 03-05-2022 (9 days)

DAY 1 (25/04/2022)

ITINERARY DAY 1

MORNING

SPIAGGIA
CALA
MORESCA

Una splendida baia di fronte ad un panorama pazzesco

All’interno dell’area protetta del promontorio di capo Figari, si trova Cala Moresca, una piccola insenatura caratterizzata da due piccole spiagge di sabbia fine e dorata che contrasta con color smeraldo del mare. Le lingue di sabbia sono intervallate da formazioni rocciose che affiorano dall’acqua e si affacciano davanti allisola di Figarolo, che si staglia con la sua caratteristica forma piramidale. È una baia incontaminata e di alto valore naturalistico, alle spalle  una pineta da riparo nelle ore più afose e una fitta vegetazione di macchia mediterranea nasconde un percorso tra scogli e rocce che collega ad altre spiagge del promontorio: Cala Greca Cala del Sonno. Questo è un MUST di Golfo Aranci.

  • Parcheggio: Presente un parcheggio a pagamento a circa 15 minuti dalla spiaggia 
  • Accesso: E’ presente un sentiero costiero ben visibile da fare a piedi che vi porterà alla spiaggia Cala Moresca e, poco prima, cala Llanes Guerra, dopo circa 10 minuti.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti
  • Spiaggia e mare: Il bellissimo mare si presenta con diverse tonalità di verde smeraldo, con un fondale basso e prevalentemente sabbioso, con la presenza di qualche scoglio alle estremità della baia e della spiaggia, caratterizzata da una sabbia fine e compatta.
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, Snorkeling, hiking e trekking. 
  • Info utili: Ad agosto potrebbe essere affollato.  Consigliamo, in caso di interesse alle attività sportive, di contattarci per trekking e hiking.
  1. Costa Smeralda minitour
  2. Golfo Aranci
  3. Batteria costiera e viewpoint Llanes Serra
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

EVENING / AFTERNOON

SAN PANTALEO

Il borgo incantato della Costa Smeralda

San Pantaleo è un’oasi di pace dal tocco bohémien e dall’anima artistica, da includere senza pensarci due volte in un tour dell’antica Ichnusa: oltre ad accogliere i suoi visitatori con la tipica ospitalità sarda, il borgo di San Pantaleo ospita infatti ogni anno decine di artisti locali ed internazionali che qui vengono a vivere e creare le loro opere, ispirati dall’ambiente unico e dai paesaggi mozzafiato del territorio circostante. E’ una perla dell’entroterra smeraldino ed un luogo che ha saputo conservare la sua autenticità, pur essendo a due passi da una delle zone più frequentate della Sardegna e dalle meravigliose spiagge della Costa Smeralda.

  • Centro: La piazzetta è sicuramente l’anima del borgo, circondata dalle tipiche case galluresi ed abbracciata dalle sagome delle pareti granitiche che circondano la zona. Pur situato in un ambiente naturale un po’ selvaggio ed isolato, San Pantaleo mescola antichi edifici con moderne boutique ed accosta alla perfezione genuine botteghe artigianali ad atelier all’avanguardia.
  • Mercato di San Pantaleo: La piazza, ogni giovedi da Maggio a Ottobre, è rappresentata dalla più affascinante maestria artigianale degli artisti locali ed è considerato tra i mercatini più belli di tutta la Sardegna. 
  • Rocce della Cugnana: Uno spettacolo unico che regalano viste strepitose sia di giorno, che al tramonto quando vengono tinte di rosa dalla luce calante del sole. Sono il luogo ideale per praticare del trekking e dedicarsi ad emozionanti escursioni outdoor tra boschi, rocce e sentieri nel verde, percorribili anche in mountain bike o a cavallo.

MINITOUR
COSTA SMERALDA

uno splendido tour nella località più esclusiva dell'isola

Hotel e residenze di lusso, movida scintillante, boutique selezionate, aperitivi e serate eleganti. Ecco il luogo di relax e vacanza più esclusivo in Sardegna. Due rocce granitiche recanti il nome ti accoglieranno all’arrivo, una a sud, sulla strada che da Olbia porta ai suoi luoghi più rinomati, e una a nord, sulla strada che conduce all’azzurra esplendente Baja Sardinia. La Costa Smeralda, con il suo consorzio, fondato dal principe ismaelita Karim Aga Khan nel 1962, ti invita a godere del buon cibo, dello shopping e di una vita soave e spensierata nel cuore di Porto Cervo, fra Golfo PeveroPantogia e Capriccioli. La Costa Smeralda è un luogo da VIP e in questo magnifico tour potrai ammirare le attrazioni principali.

  1. Roccia con scritta Costa Smeralda: La roccia con la scritta Costa Smeralda è ormai un’attrattiva per i turisti, un po’ anche per vantarsi di essere in vacanza nella celebre località frequentata da vip e personaggi famosi. Famosi sono quindi i selfie fatti con la roccia. Un particolare aneddoto che riguarda questa roccia viene raccontato da Guido Piga nel suo libro “Il Grande Principe” sulla storia della Costa Smeralda. Proprio l’Aga Khan, fondatore e ideatore della meta turistica ad inizio degli anni ’60 decise di spostare la pietra proprio dopo la località Portisco, che a lui non piacque e non riteneva degno di quel nome.
  2. Capriccioli: Una penisola della Sardegna nord-orientale è costellata da una serie di suggestive spiaggette: è una delle baie più celebri e apprezzate della Costa Smeralda. In caso di alta stagione consigliamo una rapida sosta per via della quantità di bagnanti.
  3. Porto Cervo: Capitale indiscussa della Costa Smeralda, che d’estate diventa una straordinaria e scintillante sfilata di panfili, yacht e personaggi famosi: in piazzetta facile ritrovarsi a fare shopping con divi di cinema e televisione. Ogni giorno è un alternarsi continuo di appuntamenti con il jet set internazionale: feste, mondanità, eventi sportivi, golf in particolare. Il borgo sul mare è sorto attorno a un’insenatura naturale che ricorda un cervo. Il porto vecchio risale agli anni Sessanta del XX secolo, quando con un’intuizione geniale il principe Karim Aga Khan IV, affascinato dalla bellezza del tratto di costa, decise di comprare le terre di quest’angolo di Gallura e, assieme allo scenografo francese Jacques Couelle, poi affiancato da alcuni architetti italiani, di dare vita al paradiso del turismo internazionale d’élite. 
  4. Viewpoint Faro di Capo Ferro: Uno dei fari più affascinanti della Sardegna proprio lungo il tragitto del vostro minitour. Il Faro di Capo Ferro si trova a poca distanza da Porto Cervo, ed è una meta immancabile per chi  desidera fare una passeggiata in mezzo alla natura ammirando il mare da uno spettacolare viewpoint.
  5. Piazzetta 2 vele Baja Sardinia: Nata negli anni 60, è chiamata piazzetta Due Vele in onore della grande scultura posta al centro del caratteristico viale in cotto e granito che da sempre è il cuore del borgo. Negozi, bar, ristoranti si affacciano sulla magnifica terrazza alle spalle della bianca spiaggia di Cala Battistoni.

Dinner Suggestions

Agriturismo LU BRANU

  • Location: Arzachena (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (802 recen.) 

Ristorante LA TERRAZZA

  • Location: Arzachena (SS) – In città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Misto (prevalente mare) 
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,6/5 (752 recen.) 

Ristorante SHERGAN

  • Location: Arzachena (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,8/5 (120 recen.) 

Agriturismo CANDELA

  • Location: Arzachena (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,6/5 (381 recen.) 

Lista Camping / Parking Area

Camping ARZACHENA

  • Location: Distante 6 km da Arzachena (SS) 
  • Recensioni Google: 4,3/5 (377 recen.) 

Camping ISULEDDA

  • Location: Distante 9 km da Arzachena (SS) 
  • Recensioni Google: 4,2/5 (540 recen.) 

Camping CUGNANA

  • Location: Distante 19 km da Arzachena (SS) 
  • Recensioni Google: 4,0/5 (472 recen.) 

Parcheggi Liberi

  • Location 1: Parcheggio spiaggia Lu Postu – Arzachena (SS) 
  • Location 2: Via Monti Corru 62 –  Cannigione (SS) 
  • Location 3: Parcheggio Via Torino 33 –  Arzachena (SS) 

GIORNO 2 (26/04/2022)

ITINERARIO GIORNO 2

MATTINA

TOUR A
CAVALLO
AD ARZACHENA

Una splendida escursione, una lezione di vita

In una zona di pascolo di circa 40 ettari e nella valle del fiume Liscia, i cavalli vivono il libertà allevati e addestrati secondo i principi dell’equitazione naturale.  Questo sarà un tour fuori dalle rotte commerciali percorrendo sentieri ombreggiati lungo il fiume e raggiungendo località splendide, suggestive e immerse nella natura incontaminata. 

  • Costo e Durata: Da € 60,00 a persona – 1,5 ore
  • Difficoltà: Semplice, anche per principianti (> 6 anni)
  • Guida: Giuseppe – Centro Equestre La Prugnola
  • Orario e location punto d’incontro: Da concordare con la guida
  • Recensioni Google: 45 recensioni – 5/5 Giudizio
  • Consigli:  Siamo in stretta collaborazione e rappresentano il TOP delle escursioni a cavallo in zona Arzachena.  Al momento della prenotazione consigliamo di citare la nostra azienda. Pagamento da effettuare in loco.

POMERIGGIO/SERA

SPIAGGIA
TALMONE

Mare trasparente tra i riflessi delle rocce granitiche

Calette rocciose piuttosto incantevoli per le loro rocce granitiche di colore grigio chiaro, che si affacciano in un mare trasparente, dal fondale di media profondità, caratterizzato dalla presenza di piccoli anfratti nei quali la fauna marina trova riparo e dimora. Noterete un mare di un colore che cambia tra il verde smeraldo e l’azzurro. Attorno alla cala è presente una rigogliosa macchia mediterranea.  Seguendo l’indicazione Costa Serena, oltrepassato il residence, alla fine della strada troverete una rotonda. Alla destra della rotonda raggiungerete la spiaggia attraverso un sentiero di circa 10-15 minuti. Il percorso non è difficile per chi è abituato a passeggiare, ma a volte è un po’ stretto e si consigliano  quindi scarpe chiuse . Prima di arrivare alla spiaggia Talmone incontrerete altre calette molto suggestive. E’ un angolo di paradiso, con monoliti granitici che si immergono nell’acqua cristallina e che rendono questo luogo magico dove anche in piena estate si può riposare nel silenzio più totale, cullati solo dal suono delle onde del mare.

  • Parcheggio: Presente e gratuito in una piazzola o lungo il bordo strada.
  • Accesso: Non adatto a persone in carrozzina. E’ presente un sentiero tracciato, costiero, che vi porterà in spiaggia dopo 15 minuti di camminata.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti
  • Spiaggia e mare: Il mare è cristallino, con colorazione tra il verde smeraldo e l’azzurro. Ha un fondale misto sia sabbioso che roccioso, di media profondità. La sabbia è di colore ambrato e i monoliti granitici che si immergono nell’acqua rendono il paesaggio incantevole.
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, snorkeling, hiking e trekking. 
  • Info utili: Durante la stagione estiva consigliamo di recarsi la mattina presto. Ideale per relax e snorkeling. Contattateci se avete voglia di esplorare la zona attraverso un trekking costiero
  1. Batteria Talmone: Un’importante testimonianza della storia militare del nostro Paese e della dura vita quotidiana dei soldati: le lunghe ore trascorse a scrutare il mare dalla torretta di avvistamento, le camerate, la stazione di puntamento, l’implacabile solitudine.
  2. Faro Punta Sardegna
  3. Calette Punta Don Diego
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

VIEWPOINT LA ROCCIA DELL'ORSO

la straordinaria roccia modellata dal vento

La Roccia dell’Orso, o come è chiamata geograficamente Capo d’Orso, è una delle icone più conosciute della Sardegna ed è situata del territorio di Palau. E’ stata modellata in tali sembianze dai venti che, per milioni e milioni d’anni, hanno asportato dalla roccia granitica tutte le parti più fragili lasciando una struttura che, vista da una certa angolazione, rassomiglia in modo straordinario alla sagoma di un plantigrade. L’imponente scultura, dalla quale prende il nome l’intero promontorio, si affaccia sul mare cristallino dell’estremo nord dell’Isola.

  • Raggiungibile in: Qualsiasi mezzo a motore e non.
  • Parcheggio: Presente
  • Ticket Ingresso: € 3,00 con visita guidata di 60 minuti inclusa.
  • E’ prevista una camminata: Si, 15 minuti circa
  • Orario ideale: Tramonto o durante tutto il giorno.
  • Punto ristoro nei dintorni:  Palau
  • Consigli: Scarpe chiuse e abbigliamento adatto alla stagione. Non è ammesso un percorso in autonomia.

Consigli per Cena

Trattoria CUCUMIAO

  • Location: Palau (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (1177 recen.) 

Agriturismo MIYAYA

  • Location: Palau (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra 
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (173 recen.) 

Ristorante IL PAGURO

  • Location: Palau (SS) – Fronte Mare
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (79 recen.) 

Ristorante IL KALAMARO

  • Location: Palau (SS) – In centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (1118 recen.) 

Lista Camping/Area Sosta

Camping ARZACHENA

  • Location: Distante 6 km da Arzachena (SS) 
  • Recensioni Google: 4,3/5 (377 recen.) 

Camping ISULEDDA

  • Location: Distante 9 km da Arzachena (SS) 
  • Recensioni Google: 4,2/5 (540 recen.) 

Camping CUGNANA

  • Location: Distante 19 km da Arzachena (SS) 
  • Recensioni Google: 4,0/5 (472 recen.) 

Parcheggi Liberi

  • Location 1: Parcheggio spiaggia Lu Postu – Arzachena (SS) 
  • Location 2: Via Monti Corru 62 –  Cannigione (SS) 
  • Location 3: Parcheggio Via Torino 33 –  Arzachena (SS) 

GIORNO 3 (27/04/2022)

ITINERARIO GIORNO 3

MATTINA

ARZACHENA

A 2 passi dal simbolo del turismo d'èlite: Costa Smeralda

Una località in costante progresso demografico ed economico, celebre per la Costa Smeralda, simbolo del turismo d’èlite nato negli anni Sessanta del XX secolo. Oggi è un trionfo di colori: piazzette e facciate di granito rosa e pietra bianca, scorci fioriti e spazi verdi costellati di boutique, delizie e artigianato. Arzachena però non è solo vicinanza con la Costa Smeralda e le magnifiche spiagge di incomparabile bellezza, è anche paesaggi mozzafiato, insediamenti rurali (stazzi) , colline ricoperte di vigneti e tesori archeologici.

  • Centro Storico:Merita fare una passeggiata, un aria diversa caratterizzata dall’autentico borgo con antiche case in granito, oggi purtroppo in parte chiuse o abbandonate.
  • La Scatola del Tempo: Al centro storico è possibile scoprire la bellezza del museo più piccolo d’Italia (ingresso a offerta). Qua, un’antica casetta è diventata da alcuni anni, grazie alla comune passione di alcuni amici, un piacevole luogo di narrazione della storia del territorio. Un luogo speciale dove perdersi…e ritrovarsi!
  • La scalinata della chiesa Santa Lucia: La piccola chiesa di Santa Lucia domina sul paese e si raggiunge attraverso una lunga scalinata che negli ultimi anni è diventata un’ulteriore motivo che spinge i più curiosi a recarsi nel centro del paese.
  • Roccia Il Fungo: Uno spettacolo unico, una cavità scolpita dagli agenti atmosferici nel corso dei milioni di anni che domina su una piccola altura rocciosa. Da qua potrete ammirare il paese e i colli circostanti compresi i caratteristici monti di San Pantaleo.
  • Museo LabENur: Nasce per illustrare la Civiltà Nuragica negli aspetti legati alla vita quotidiana. Ospita anche una piccola sezione etnografica.

POMERIGGIO/SERA

VIEWPOINT VALLE DELLA LUNA DI AGGIUS

rocce di strane forme e strade panoramiche

Tra le cose da fare nel borgo Bandiera Arancione di Aggius sicuramente ai primi posti c’è il percorso sulla strada panoramica della Valle della Luna. Per i naturalisti delle Università sarde è un “unicum”, raffrontabile con poche altre aree similari nella penisola e nel continente europeo. Ma le fogge strane e bizzarre delle emergenze granitiche che la caratterizzano, la loro diffusione all’interno di un’ampia conca racchiusa da una corona di creste anch’esse granitiche, cangianti al mutar della luce nell’arco della giornata, le conferiscono una certa spettacolarità, e un aspetto di forte suggestione anch’esso unico e singolare. La Valle della Luna è una distesa pianeggiante ma non uniforme, in piena armonia con la morfologia dell’altopiano gallurese circostante, ricadente nel cuore del territorio comunale del borgo Bandiera Ararncione di Aggius, circoscritta da una serie di colline arrotondate, dalle frastagliate cordigliere del Resegone di Aggius e dal massiccio di Pulchiana, siti di per se dalla grande valenza paesaggistica e naturalistica. Dal suo viewpoint, tra un aperitivo ed uno snack, ammirerete tutto questo splendore, tra cui la strada panoramica appena percorsa.

  • Raggiungibile in: Qualsiasi mezzo a motore e non.
  • Parcheggio: Presente
  • E’ prevista una camminata: No
  • Orario ideale: Tutto il giorno.
  • Punto ristoro nei dintorni:  Presente nel viewpoint della Valle Della Luna.

AGGIUS

Lo splendido borgo immerso nelle pietre granitiche

Nel cuore della Gallura sorge un caratteristico borgo, che ti colpirà per la cura delle sue case in pietra granitica, considerate fra le più belle del territorio.
 Non a caso, l’economia di Aggius è basata su estrazione e lavorazione del granito, ma il paese è specializzato e famoso anche per produzione di tappeti, e in generale per l’arte della tessitura. Non solo, il paese ha anche ricevuto il riconoscimento Bandiera Arancione da parte del Touring club italiano. Passeggiando per il magnifico borgo non bisogna perdere il museo etnografico intitolato a Oliva Carta Cannas, al cui interno sono esposti oggetti e macchinari originali che raccontano storia, cultura e tradizioni di tutta la Gallura. Un altro museo cittadino, unico nel suo genere, è quello dedicato al banditismo ospitato nel palazzo della ‘vecchia Pretura’. Nei dintorni un paradiso naturale, la Valle Della Luna di Aggius, siti archeologici e stazzi galluresi. Sarà un’immersione nell’anima della Sardegna.

  • Centro Storico: Nel centro storico del paese, l’elemento predominante è il granito a vista, presente nelle murature degli edifici e nelle pavimentazioni di vie, vicoli e piazzette. Passeggiare nelle strette viuzze vi consentirà di esplorare il piccolo paese, tra arte e tradizione visibile ed esposta ovunque.
  • Parrocchia di Santa Vittoria: Stando ai documenti rintracciati in Curia Vescovile, fu eretta nel 1536. La struttura interna si presenta in uno stile Romanico-Barocco a croce latina con tre navate delimitate da archi molto alti
  • La chiesa della Madonna d’Itria: Isolata rispetto alle altre, fu costruita nel 1750 dalla famiglia Tirotto, in ringraziamento alla Madonna per il ritorno di un familiare caduto nelle mani dei Saraceni.
  • Museo del Banditismo: Senza correre il rischio di mitizzare la figura del fuorilegge e di esaltarne le sue gesta, l’obiettivo del museo è quello di diffondere valori positivi per la costruzione di una mentalità che favorisca l’affermarsi della legalità e della moralità pubblica a ogni livello. In un territorio come quello gallurese, protagonista del fenomeno del banditismo per circa tre secoli, questo polo culturale s’inserisce perfettamente, offrendo ai visitatori e ai residenti una panoramica su documenti, foto, filmati, oggetti e testimonianze del passato, ma soprattutto cercando di stimolare riflessioni su un futuro da costruire insieme. 
  • MEOC: Il Museo Etnografico Oliva Carta Cannas è un vero tesoro dell’Isola, situato all’interno di una struttura suggestiva per l’ampiezza degli ambienti espositivi e la particolare cura con cui è stata realizzata, che integra magistralmente la maestosità del granito, con spazi verdi. L’esposizione museale racchiude in sé tutta la ricchezza della storia, delle tradizioni e della cultura popolare gallurese, dal 1600 ai nostri giorni. 
  • Parco Della Degna: Un ottima location per fare una pausa pic nic e godere dei vari sentieri immersi in una natura incontaminata e spettacolare. Oltre a questo un paio di laghetti con un tripudio di vita tra cigni, anatre, pesci e tartarughe.
  • La Strada Panoramica nella Valle Della Luna: La magia di immense rocce di granito levigate in strane forme nel corso dei milioni di anni. In una magnifica strada da percorrere in auto/moto/camper di circa 3 km potrete godere di uno spettacolo unico: un paesaggio ed una vista più unica che rara.

CASTELSARDO

una roccaforte medioevale, uno dei borghi più belli d'Italia

Forse in età romana era la mitica Tibula, nel Medioevo è di certo stato per secoli fortezza inespugnabile, protetta da possenti mura e 17 torri, fino all’avvento delle armi moderne. Il nucleo originario di Castelsardo fu costruito attorno al castello dei Doria, risalente, secondo tradizione, al 1102, ma più verosimilmente a fine XIII secolo, attuale sede del suggestivo museo dell’Intreccio mediterraneo, uno dei più visitati della Sardegna. Uno dei borghi più belli d’Italia è una roccaforte medioevale, caratterizzata da natura, storia, tradizioni artigiane e religiose: benvenuti a Castelsardo.

  • Museo dell’intreccio meditrraneo: Il Museo dell’intreccio Mediterraneo, MIM, sito all’interno della fortezza dei Doria, si propone come luogo ideale per preservare l’antica tradizione dell’intreccio.
  • Castello dei Doria: Il luogo e forse una prima fortificazione furono fondati nel 1102, il castello come tale solo nel XIII secolo (probabilmente intorno al 1270) dalla nobile famiglia genovese Doria come “Castel Genovese” o “Castrum Januae” con grande importanza strategica. Fino al XV secolo, la città e il castello erano la sede dei Doria e servivano a dominare i possedimenti nella nord Sardegna. 
  • Cattedrale di Sant’Antonio Abate: Ti stupirà la torre campanaria a picco sul mare chiusa da una cupola maiolicata e con le cripte sottostanti, che ospitano il museo ‘Maestro di Castelsardo’.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Castelsardo, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Museo dell’intreccio mediterraneo

Consigli per Cena

Trattoria IL MOSTO

  • Location: Aggius (SS) – in città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Misto
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (465 recen.) 

Agriturismo IL MUTO DI GALLURA

  • Location: Aggius (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (385 recen.) 

Agriturismo VINTURA

  • Location: Aggius (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,8/5 (36 recen.) 

Punto ristoro NURAGHE MAJORI

  • Location: Aggius (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: € (Basso)
  • Recensioni Google: 4,6/5 (320 recen.) 

Lista Camping/Area Sosta

Camping LA FOCE

  • Location: Distante 14 km da  Castelsardo (SS) 
  • Recensioni Google: 3,8/5 (690 recen.) 

Camping VALLEDORIA

  • Location: Distante 13 km da Castelsardo (SS) 
  • Recensioni Google: 4,2/5 (564 recen.) 

Area Sosta MARAGNANI

  • Location: Distante 13 km da Castelsardo (SS) 
  • Recensioni Google: 3,9/5 (201 recen.) 

Parcheggi Liberi

  • Location 1: Via Zirulia – Castelsardo (SS) 
  • Location 2: Parcheggio BUS –  Castelsardo (SS) 
  • Location 3: Parcheggio Zona Spiaggia Li Junchi –  Castelsardo (SS) 

GIORNO 4 (28/04/2022)

ITINERARIO GIORNO 4

MATTINA

SPIAGGIA
LI COSSI

La perla di Costa Paradiso

 Li Cossi è una delle spiagge più belle e affascinanti della Sardegna settentrionale, perla di Costa Paradiso, rinomata borgata turistica nel territorio di Trinità d’Agultu e Vignola, raro caso di Comune formato dall’unione di due località, la prima nell’entroterra, la seconda sulla costa, all’estremo limite occidentale della Gallura. Il piccolo ‘gioiello’ si apre in una cala riparata dal vento, chiusa da scogliere di trachite rosa, che si stagliano imponenti sul mare e avvolgono la caletta, disegnando forme particolari che ti faranno sentire protetto, in totale relax, disteso sui granelli di sabbia dorata. Il fondale è sabbioso, basso e dolcemente digradante vicino alla riva, particolarmente adatto alla balneazione e ai giochi dei bambini

  • Parcheggio: Presente nello spiazzo del piccolo porticciolo. Adatto a tutti.
  • Accesso: Non adatto a persone in carrozzina. E’ presente un sentiero costiero tracciato che vi porterà alla spiaggia dopo 15/20 minuti di camminata.
  • Servizi in loco: Presente solo un piccolo stabilimento balneare.
  • Spiaggia e mare: Sabbia di un beige chiaro e piuttosto fine, bagnata da un meraviglioso mare cristallino con un fondale poco profondo e sabbioso, con la presenza di scogli dai colori variegati, affioranti dall’acqua. Questo mare ha un bellissimo colore verde smeraldo intenso. Attorno alla spiaggia, la roccia si alza per diversi metri, proteggendola dai venti rendendo il paesaggio molto suggestivo, con la lussureggiante macchia mediterranea che svetta da ogni punta di questi bellissimi corpi rocciosi.
  • Protezione dal vento: Esposta dai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, snorkeling, hiking e trekking. 
  • Info utili: Durante la stagione estiva consigliamo di recarsi la mattina presto. Ideale per relax, snorkeling ma anche trekking costiero. 
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Costa Paradiso e Trekking costiero
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

POMERIGGIO/SERA

SPIAGGIA
LA PELOSA

Distante 57 Km da Alghero

Chi non ha almeno visto sue foto? Del resto, è un’icona mondiale, tappa obbligata della vacanza nel nord Sardegna. Appare come un dipinto: sabbia candida e finissima, soffice, quasi impalpabile, trasparenze uniche, acqua alle caviglie per decine di metri, tinte caraibiche, celeste, turchese, azzurro che si confondono col cielo, verde smeraldo, blu cobalto, infine blu profondo. Sabbia e acqua lasciano sulla pelle sensazioni uniche. Il contorno è di morbide dune ricoperte da ginepri: tonalità e profumi della macchia mediterranea ti ricordano che sei in Sardegna, nonostante l’aspetto tropicale. La Pelosa è un’oasi di accecante bellezza, in vetta a tutte le classifiche secondo il giudizio dei viaggiatori: più volte miglior spiaggia d’Italia, spesso tra le prime del Mediterraneo e in Europa, persino nella top 10 delle più spettacolari al mondo.

  • Parcheggio: Presente a pagamento per qualsiasi mezzo.
  • Accesso: Per tutti dal parcheggio a pagamento.
  • Servizi in loco: Presente stabilimento balneare, bar e ristorante.
  • Spiaggia e mare: Il mare è cristallino con una colorazione tendente dal verde smeraldo e all’azzurro scuro; ha un fondale sabbioso ed una spiaggia caratterizzata da sabbia finissima e bianca
  • Protezione dal vento: Molto esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Kitesurf, windsurf, SUP, kayak, snorkeling, hiking e trekking. 
  • Info utili: Durante la stagione estiva consigliamo di recarsi la mattina presto, è una delle spiagge più popolari della Sardegna. E’ considerata un vero e proprio monumento naturale, per questo motivo l’ingresso è limitato attraverso l’acquisto di un ticket. E’ importante munirsi di una Stuoia oltre che di un asciugamano.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Acquista il ticket per la spiaggia La Pelosa. Fai attenzione, agosto è solitamente Full Booked almeno un mese prima.
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/ALTO
Luglio= ALTO
Agosto= ALTO

BELVEDERE CAPO CACCIA

tra falesie, cavità carsiche e oasi protette

È una porzione del grande ecosistema del parco di Porto Conte, del quale fa parte dal 2002. L’area protetta di Capo Caccia ­ Isola Piana comprende la baia di Porto Conte e il tratto tra Punta Giglio e Capo Caccia: un patrimonio naturale dal valore inestimabile, impreziosito da calcari ricchi di fossili e rare piante sulle rupi. Dal Belvedere, uno dei punti più alti di tutta la Riviera del Corallo, potrai ammirare enormi massicci precipitano in acqua con pareti costellate di cavità aeree e marine, popolati da volatili come il grifone nelle scogliere più impervie e il falco pellegrino a Punta Cristallo. In zona potrai visitare siti naturalistici e archeologici come l’Oasi protetta Le Prigionette, le magnifiche Grotte di Nettuno, il complesso archeologico di Palmavera e spaziare tra i numerosi percorsi a piedi/bicicletta. Un gioiello e simbolo di Alghero.

  • Raggiungibile in: Qualsiasi mezzo a motore e non.
  • Parcheggio: Presente
  • E’ prevista una camminata: No
  • Orario ideale: Tramonto o durante tutto il giorno.
  • Punto ristoro nei dintorni:  Baretto presente nei pressi dell’ingresso di Capo Caccia ed un piccolo bar presente a Cala Dragunara.

Consigli per Cena

Ristorante ALGUER MIA

  • Location: Alghero (SS) – Sul lungomare Lido
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,3/5 (1113 recen.) 

Trattoria MARCO POLO

  • Location: Alghero (SS) – Al Centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (691 recen.) 

Ristorante DA MUSCIORA

  • Location: Alghero (SS) – Al centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (229 recen.) 

Agriturismo SA MANDRA

  • Location: Alghero (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,8/5 (1523 recen.) 

Lista Camping/Area Sosta

Ristorante ALGUER MIA

  • Location: Alghero (SS) – Sul lungomare Lido
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,3/5 (1113 recen.) 

Trattoria MARCO POLO

  • Location: Alghero (SS) – Al Centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (691 recen.) 

Ristorante DA MUSCIORA

  • Location: Alghero (SS) – Al centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (229 recen.) 

Agriturismo SA MANDRA

  • Location: Alghero (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,8/5 (1523 recen.) 

GIORNO 5 (29/04/2022)

ITINERARIO GIORNO 5

MATTINA

CALETTE
LAZZARETTO

archi di sabbia chiara contornati da arenaria, mirto e lentisco

Le Calette del Lazzaretto sono alcune piccole calette situate nelle vicinanze della spiaggia del Lazzaretto. Sono piccole insenature che si inseriscono in un bellissimo contesto paesaggistico, proprio ai confini del parco di Porto Conte. La conformazione caratterizzata dalla folta vegetazione posta alle spalle ci fa pensare ad una serie di piccole calette incontaminata. La distanza e l’isolamento le rendono adatte ai più avventurosi.

  • Parcheggio: Assente un vero e proprio parcheggio. I mezzi vengono parcheggiati lungo la strada. Sconsigliato per Camper/Van.
  • Accesso: Non adatto a persone in carrozzina. E’ presente un sentiero tracciato in mezzo alla macchia mediterranea che vi porterà direttamente nelle calette dopo 5 minuti di camminata.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti
  • Spiaggia e mare: Mare con una colorazione verde smeraldo e turchese. Il fondale è basso e sabbioso caratterizzato dalla presenza di alcune rocce. La sabbia bianco dorato e finissima
  • Protezione dal vento: Riparata dai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, snorkeling, hiking e trekking. 
  • Info utili: Durante la stagione estiva consigliamo di recarsi la mattina presto. Ideale per relax e snorkeling. Suggeriamo la caletta numero II.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

POMERIGGIO/SERA

MINITOUR
CENTRO STORICO
ALGHERO

Alla scoperta di un antica fortezza

Alghero Vecchia” è l’affascinante centro storico di Alghero, circondato da sette grandi torri e le antiche mura che si ergono ancora sul bordo del mare e che risalgono alle conquiste catalano-aragonesi del XVI secolo. Le strette strade acciottolate e i vicoli del centro storico sono in fermento fino a tarda notte. La zona chiusa al traffico è perfetta per godersi una piacevole passeggiata, dove è possibile trovare regali perfetti nei numerosi negozi artigianali, assaggiare i prodotti sardi nei locali tipici e visitare le antiche chiese.

  1. Piazza Civica: Nel suo incantevole centro storico, questa piazza è sicuramente il punto di partenza ideale, in prossimità del Porto di Alghero. In passato sorgevano le sedi istituzionali più importanti della città e da qua, in direzione centro storico, potrete ammirare i palazzi storici risalenti alla dominazione catalano/aragonese e quella dei Savoia.
  2. Cattedrale di Santa Maria: Il simbolo di Alghero, risalente al XI secolo, famosa per il suo alto campanile.
  3. Via Carlo Alberto: La via più importante e popolare del centro storico, qua potrete passeggiare, ammirare, scoprire ed acquistare souvenir tipici della tradizione algherese.
  4. Chiesa di San Francesco: Uno dei massimi esempi di architettura gotico-catalana in Sardegna. Si tratta di un complesso costituito dalla chiesa e da un convento affiancato alla chiesa, edificato probabilmente alla fine del XII secolo e che da sempre segna e propone l’incontro umano, evangelico e sociale dei frati francescani con la gente.
  5. Chiesa San Michele: È uno dei principali edifici sacri di Alghero, nonché tra i massimi esempi d’arte barocca in Sardegna, famosissima la sua cupola, uno delle immagini più note della città sardo-catalana.
  6. Museo archeologico di Alghero: Un magnifico museo, che nasce per acquisire, custodire e comunicare la memoria storica, sociale e culturale della città.
  7. Torre Del Sulis: Detta anche dello Sperone. E’ situata nell’omonima piazza ed ottimo punto di partenza per scoprire i bastioni, tra passeggiate al tramonto e gelati artigianali. E’ la prima torre ad est del fronte sud delle mura di Alghero, nonchè una delle 8 torri arrivate fino ai giorni nostri e presenti nel centro storico di Alghero. Un tempo, insieme alla cinta muraria, rappresentavano la fortificazione della città.
  8. Acquario del corallo rosso vivo: L’acquario, allestito all’interno della torre di San Giacomo, è il primo acquario di corallo vivo in Italia aperto al pubblico. Un progetto unico nel suo genere che darà l’opportunità a chiunque di poter ammirare diversi esemplari di corallo rosso del Mediterraneo vivo, il Corallium Rubrum.
  9. Bastioni e Belvedere: Uno dei pochi centri in Italia ad aver conservato quasi intatte mura e torri che da sempre la cingono. Oggi i suoi bastioni, dedicati ai grandi navigatori, Colombo, Pigafetta, Magellano e Marco Polo, sono diventati una suggestiva passeggiata.
  10. Porto di Alghero: Da qua partono imbarcazioni private e tour via mare in direzione Capo Caccia.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Alghero Experience: Attraverso la piattaforma puoi acquistare Alghero Ticket, il biglietto unico con cui scoprire le ricchezze storiche, archeologiche e naturalistiche dell’incredibile paesaggio culturale di Alghero.

SANTA MARIA LA PALMA WINE
EXPERIENCE

Un affascinante percorso del ciclo produttivo dei vini

La Sardegna è una terra ricca di tradizioni culinarie, una su tutte è quella del vino, con l’autentico Vermentino di Sardegna, il Cannonau, il Cagnulari e tanti altri. Questo tour enogastronomico vi porterà in una cantina locale alla scoperta della storia del vino sardo, in tutte le fasi del ciclo produttivo fino alla cantina per la degustazione.

  • Costo e Durata: Da € 20,00 a persona – 1 ora e 30 minuti
  • Distanza, difficoltà: Semplice
  • Azienda: Santa Maria La Palma (SS)
  • Prenotazione: Necessaria
  • Orario e location punto d’incontro: Da concordare con la cantina al momento della prenotazione
  • Recensioni Google: 4.5/5 (121 recen)
  • Consigli: Cappello, spray antizanzare, crema solare.  Al momento della prenotazione consigliamo di citare Davide di Travel Planner Family. Pagamento da effettuare in loco.

Consigli per Cena

Ristorante ALGUER MIA

  • Location: Alghero (SS) – Sul lungomare Lido
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,3/5 (1113 recen.) 

Trattoria MARCO POLO

  • Location: Alghero (SS) – Al Centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (691 recen.) 

Ristorante DA MUSCIORA

  • Location: Alghero (SS) – Al centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (229 recen.) 

Agriturismo SA MANDRA

  • Location: Alghero (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,8/5 (1523 recen.) 

Lista Camping/Area Sosta

Camping LAGUNA BLU

  • Location: Distante 6 km da  Alghero (SS) 
  • Recensioni Google: 3,9/5 (1234 recen.) 

Camping TORRE DEL PORTICCIOLO

  • Location: Distante 18 km da Alghero (SS) 
  • Recensioni Google: 3,8/5 (1028 recen.) 

Camping LA MARIPOSA

  • Location: Ad Alghero (SS) 
  • Recensioni Google: 3,7/5 (651 recen.) 

Area Sosta PARADISE PARK

  • Location:
  • Distante 11 km da Alghero (SS) 
  • Recensioni Google: 4,3/5 (502 recen.) 

Area Sosta I PLATANI

  • Location: Distante 9 km da Alghero (SS) 
  • Recensioni Google: 4,4/5 (207 recen.) 

Parcheggi Liberi

  • Location 1: Viale I Maggio 15 – Alghero (SS) 
  • Location 2: Piazzale della Pace –  Alghero (SS) 
  • Location 3: Via S. Josemaría 22A –  Alghero (SS) 

GIORNO 6 (30/04/2022)

ITINERARIO GIORNO 6

MATTINA

GROTTE
DI NETTUNO

Sale lavorate dalla natura, tra stalattiti, stalagmiti e un lago sotterraneo

Nel cuore del promontorio di Capo Caccia si aprono gli scenari fiabeschi del mondo sotterraneo della Grotta di Nettuno. Gioiello naturale tra i più affascinanti di tutto il bacino Mediterraneo, la grotta è una vera e propria meraviglia geologica. Un bellissimo percorso interno vi permetterà di scoprire questo posto incantato, tra stalattiti, stalagmiti,  strane forme ed un incredibile storia avvolta da mistero e fascino. E’ raggiungibile con due distinti percorsi, uno via terra, l’altro via mare:

  • Orario: Marzo/Ottobre dalle ore 10:00 – 19:00 (Orari che possono cambiare in relazione al periodo)
  • Accesso via Terra: In soli 30 min. di auto dal centro di Alghero, dirigendosi verso Fertilia, raggiungerete il punto più estremo del promontorio di Capo Caccia dove si trova l’ingresso alla Escala del Cabirol. Se hai prenotato la tua visita è necessario raggiungere 40 minuti prima dell’inizio del tour il piazzale antistante la Escala del Cabirol, a Capo Caccia, al fine di rispettare i tempi di percorrenza della scalinata e di check-in. L’ingresso alla grotta è reso possibile tramite la famosa “Escala del Cabirol” (Scala del Capriolo): 654 scalini svelano il meraviglioso scenario a picco sul mare e sino al cuore della terra, là dove l’azzurro mare di Alghero e il cielo si uniscono in un abbraccio all’orizzonte.
  • Accesso via Mare: La Grotta di Nettuno è raggiungibile via mare tramite le imbarcazioni in partenza ogni giorno dal porto turistico della città catalana o dal molo di Cala Dragunara a Porto Conte. Un viaggio di circa 40 minuti durante il quale si può ammirare tutta la suggestiva Riviera del Corallo, la costa, i promontori rocciosi di Capo Galera e Punta Giglio, una natura selvaggia e incontaminata, inebriati dal profumo del mare. Giunti a Capo Caccia si approda direttamente all’ingresso della grotta: un bellissimo scenario cui fa da cornice l’Isola Foradada.
  • Ticket d’ingresso: Intero € 14,00 a persona. Costo dell’imbarcazione in caso di percorso via mare escluso (Solitamente € 10,00 a persona)
  • Prenotazione: Necessaria sia in caso di percorso via terra che via mare. Linea Grotte Navisarda e Frecce delle grotte sono le compagnie che effettuano corse giornaliere per le grotte di Nettuno (costo del biglietto che include sia il ticket delle grotte che il viaggio in barca). Nella sezione Link Utili maggiori info
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione, scarpe chiuse, crema solare, almeno 2 Lt. d’acqua
  • Recensioni Google: Numero recensioni 7008; Giudizio 4,4/5
  • Consigli: Per una visita completa consigliamo il percorso via mare che prevede la possibilità di vedere la magnifica costa della riviera del Corallo. NB: Non è considerata un escursione in barca visto che non sono previste pause bagno, snorkeling e non c’è alcuna spiegazione di ciò che state guardando, è solo un trasporto dal Porto all’ingresso delle grotte di Nettuno.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Grotte Di Nettuno: Info in merito apertura/chiusura, ticket e altro. Prenotare in caso in cui si pensa di effettuare l’accesso via terra.
  4. Linea Navisarda: Compagnia che da oltre 40 anni garantisce collegamenti giornalieri con le grotte di Nettuno. Contattare in caso in cui si pensa di accedere alle grotte via mare.
  5. Frecce delle grotte: Altra compagnia che garantisce collegamenti giornalieri con le grotte di Nettuno.

POMERIGGIO/SERA

LITORANEA ALGHERO/BOSA

un futuro patrimonio dell'unesco

Proposta tempo fa come patrimonio dell’Unesco e dell’umanità questa litoranea è un caleidoscopio di colori e un tripudio dei sensi da vivere in tutte le stagioni nonché protagonista di spot pubblicitari automobilistici d’effetto. Parliamo della strada provinciale 105, che a metà strada diventa 49 e comunemente conosciuta come Litoranea Alghero/Bosa: un nastro grigio sospeso tra mare e montagna, teatro di irresistibili panorami soprattutto al tramonto. Sono numerosi i viewpoints presenti lungo la strada ed ognuno offre splendidi ed incredibili viste su calette remote, paesaggi ricchi di macchia mediterranea, falesie e scogli piatti. E’ un paesaggio con pochissime costruzioni, che presenta solo alcuni ovili di pietra che danno sul mare, quasi delle sentinelle nel silenzio. Un Must nei dintorni di Bosa e Alghero.

  • Raggiungibile in: Qualsiasi mezzo a motore e non.
  • Parcheggio: Presente
  • E’ prevista una camminata: No
  • Orario ideale: Tutto il giorno.
  • Punto ristoro nei dintorni:  Assenti lungo la litoranea a parte in alcune spiagge (La Speranza, S’Abba Drucche).

BOSA

Un incantevole e pittoresco borgo dove tradizione e modernità si fondono con curiosità e fascino.

Conoscete Paul Klee? Fu un artista tedesco e prediletto della pittura, del collage e delle incisioni. La vivace tela che rappresenta delle case colorate ed un castello è il miglior emblema di Bosa. Un fiume che passa nel mezzo, le basse casette della conceria da un lato, il quartiere medievale dall’altro, una massiccia mole di un castello posizionato su una collinetta a dominare tutto. Benvenuti a Bosa, uno dei borghi più belli d’Italia.

  • Centro Storico Sa Costa: Addentrandosi tra le viuzze del quartiere Sa Costa, si fa un balzo nel passato: si ritorna nel medioevo con un fascino aggiuntivo: Arte e Tradizione. Ci si perde piacevolmente tra tra le bellissime stradine lastricate, in una magnifica passeggiata tra vicoli, porticati, piazzette e ripide scalinate.
  • Ponte Vecchio: Un Ponte talmente bello che fu inserito da Skyscanner tra i 30 ponti più belli d’Italia, insieme quelli di Venezia, il ponte vecchio di Firenze e tanti altri.
  • Museo delle Conce:  Ospitato nei fabbricati adibiti un tempo alla concia delle pelli visitando questo museo farai un viaggio a ritroso nell’attività storica di Bosa.Un percorso ti illustrerà le tecniche di lavorazione.
  • Castello Malaspina: Costruito intorno al XII secolo dalla famiglia toscana dei Malaspina, dalla sua posizione, in cima a una collina, era possibile controllare tutte le terre e le eventuali incursioni nemiche. Ora è rimasto ben poco, se non l’ossatura, la cinta muraria e le imponenti torri di pietra.
  • Museo Casa Deriu: Illustra la produzione artistica e artigianale locale. Diviso in 3 piani tra mostre temporanee e filet di Bosa, arredi e decorazioni del palazzo signorile e un piano unico dedicato a Melkiorre Melis, la figura più rappresentativa del panorama artistico della Sardegna.
  • Duomo e altre chiese: Il duomo di Bosa rappresenta un esempio “raro” di stile Barocco Piemontese. Al suo interno è presente un imponente altare e diversi affreschi di Emilio Scherer. Interessanti anche la Cattedrale di San Pietro, la Chiesa di Nostra Signora del Rosario, la Chiesa di San Giovanni Battista e la Chiesa di Santa Maria degli Angeli con l’annesso Convento dei Cappuccini.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Bosa, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Castello Malaspina d Serravalle
  4. Bosa Turismo 

Consigli per Cena

Ristorante LOCANDA DI CORTE

  • Location: Bosa (OR) – In centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (493 recen.) 

Ristorante SA NASSA

  • Location: Bosa (OR) – In centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (1064 recen.) 

Ristorante SA PISCHEDDA

  • Location: Bosa (OR) – Zona antiche concerie
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista
  • Budget: €€  (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (679 recen.) 

Ristorante DA CRISTIAN

  • Location: Flussio (OR) – In Centro
  • Distanza dal tuo alloggio: 14 km
  • Cucina: Mista 
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (109 recen.) 

Lista Camping/Area Sosta

Camping SU’E LENTU

  • Location: Distante 5 km da Bosa (SS) 
  • Recensioni Google: 4,0/5 (23 recen.) 

Camping LA CASA DEL VENTO

  • Location: Distante 12 km da Bosa (SS) 
  • Recensioni Google: 3,8/5 (16 recen.) 

Area Sosta S’ABBA DRUCCHE

  • Location: Distante 5 km da Bosa (SS) 
  • Recensioni Google: 3,7/5 (426 recen.) 

Area Sosta VIA DEI FALEGNAMI

  • Location: A Bosa (SS) 
  • Recensioni Google: 4,6/5 (58 recen.) 

Parcheggi Liberi

  • Location 1: Parcheggio Via Don Sturzo 8 – Bosa (SS) 
  • Location 2: Parcheggio Pedras Nieddas-S’Istagnone –  Bosa (SS) 

GIORNO 7 (01/05/2022)

ITINERARIO GIORNO 7

MATTINA

TINNURA

il piccolo paese-museo "a cielo aperto"

Tinnura, paesino di appena 250 abitanti, tra i più piccoli dell’Isola, sorge su un altopiano basaltico e si affaccia sulla fertile vallata di Modolo. Il paesino è un museo d’arte moderna ‘a cielo aperto’: nelle suggestive vie e piazzette lastricate, ammirerai monumenti e statue di artisti sardi (tra cui Simplicio Derosas e Pinuccio Sciola) e pittoreschi murales dipinti nelle facciate delle case, raffiguranti momenti di vita rurale e del borgo. Ti resterà impressa anche la varietà di colori dei pavimenti lastricati in trachite rossa, marmo bianco e basalto grigio delle strade, lungo le quali, in primavera, noterai le fibre vegetali esposte al sole per essiccare e poi essere usate nel confezionamento dei cestini.

  • Murales:  Nelle suggestive vie (soprattutto la via centrale) e piazzette lastricate, ammirerai  pittoreschi murales dipinti nelle facciate delle case, raffiguranti momenti di vita rurale e del borgo.
  • Omaggio al Redentore (Nuoro) e Sartiglia (Oristano): Un doppio murale realizzato da Pina Monne per celebrare il passaggio di Tinnura da provincia di Nuoro a quella di Oristano. 
  • La Tosatura: Una delle opera più belle realizzate da Angelo Pilloni. Il murale fa emergere una delle tradizioni agropastorali più note nell’isola, il momento della Tosatura.
  • Su Sabatteri: L’artista Loi crea un murale dedicato ad uno dei mestieri più antichi e tradizionali di Tinnura: il calzolaio.
  • Fontana dello zodiaco: Fontana realizzata nel 2004 dallo scultore Simplicio De Rosas in piazza del Sole. Dieci bocche in basalto rappresentano i segni zodiacali con una vasca a forma di V.
  • S’iscrarionzu: Nel 1999 lo scultore Carmine Piras realizzava, in pietra, una donna locale mentre creava uno dei noti Cestini Sardi usando la tecnica dell’intreccio dell’asfodelo.
  • Siti archeologici: Nel comune di Tinnura sono presenti anche il nuraghe monotorre e la tomba dei giganti Tres Bias.
  • Chiesa San’Anna e chiesa Santa Rita.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Tinnura e La Planargia, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Ceramiche artistiche di Pina Monne 

FLUSSIO

Il borgo dell'’arte dell'intreccio e dell’ottima malvasia

È unito senza soluzione di continuità a Tinnùra, col quale condivide la via principale che attraversa entrambi i centri abitati (la statale 292). Flussio è un piccolo centro di meno di 500 abitanti della Planargia che si adagia su un dolce declivio tra la bassa valle del fiume Temo e il contrafforte basaltico di Pedra Senta. Un territorio fertile, dove è praticata la raccolta dell’asfodelo, i cui steli essiccati sono la materia prima per la creazione di caratteristici ed elaborati cestini, detti corbule, e canestri: non a caso Flussio deve la sua notorietà principalmente all’arte dell’intreccio, praticata dalle donne del paese e tramandata nei secoli.

  • Murales:  Anche in questo borgo, come a Tinnura, potrai ammirare, in quantità limitata, pittoreschi murales dipinti nelle facciate delle case.
  • Museo dell’asfodelo: Un doppio murale realizzato da Pina Monne per celebrare il passaggio di Tinnura da provincia di Nuoro a quella di Oristano. 
  • Siti Archeologici: Il territorio fu abitato dalla preistoria, come dimostrano numerose costruzioni dell’età del Bronzo, quali i nuraghi GiannasMurciuCaddàris e Carcheras, le tombe di Giganti di sos Trainos e sa Figu Bianca e la muraglia megalitica, di probabile età nuragica, vicino alla chiesa parrocchiale di san Bartolomeo
  • Viewpoint Percorso della Malvasia: Alla fine del borgo e vicino alla chiesa di San Bartolomeo c’è un breve ma fantastico percorso pedonale, di fronte alla incredibile bellezza paesaggistica della valle della Planargia.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Tinnura e La Planargia, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Museo diffuso dell’asfodelo 

POMERIGGIO/SERA

SPIAGGIA E DUNE
PORTO ALABE

Magnifiche dune contornate da macchia mediterranea

Il nome è catalano, significa gabbiano. La spiaggia di Porto Alabe è un’ampia distesa di sabbia compatta e a grani medio-grossi, di vari colori, dal bianco al giallo dorato sino all’ocra, che si affaccia su acque limpide che variano dal verde smeraldo al blu, e alle spalle contornata da dune ricoperte di verde mediterraneo: è il gioiello della marina di Tresnuraghes.

  • Parcheggio: Presente sia gratuito che a pagamento. 
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia
  • Servizi in loco: Presente un bar con stabilimento balneare. 
  • Spiaggia e mare: La spiaggia è una lunga distesa di sabbia di un colore tra il dorato e l’ambrato, compatta e a grani fini. Il mare si presenta con acque trasparenti, di un colore cangiante tra il verde e l’azzurro. Ha un fondale basso e sabbioso.
  • Protezione dal vento: Molto esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, windsurf e tutte le attività legate al vento. Trekking, biking. 
  • Info utili: Litorale mai affollato, punto di passaggio soprattutto per camperisti e motociclisti.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Tresnuraghes e Museo Casa Deriu
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/BASSO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

SPIAGGIA
E S'ARCHITTU

Una caletta impreziosita da un simbolo della vena artistica della natura

Un luogo magico da visitare almeno una volta nella vita, che ha ispirato registi e scrittori, e ispirerà anche te. Nella parte settentrionale della graziosa borgata de S’Archittu,  si protende una scogliera bianchissima che cinge una deliziosa spiaggetta e dove si apre un arco (per questo Spiaggia dell’ Arco), creato dall’azione erosiva degli agenti atmosferici sulle rocce calcaree sedimentarie, dette ‘lunari’ per i riflessi che generano. In origine era una grotta, oggi è un monumento naturale.

  • Parcheggio: Presente un piccolo parcheggio.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia attraverso un percorso di 5 minuti.
  • Servizi in loco: In tutta la zona, ma non nella spiaggia, sono presenti bar, ristoranti e servizi di ogni genere. 
  • Spiaggia e mare: La spiaggia è di dimensioni modeste con sabbia bianca quasi candida, molto fine, acqua molto spesso tendente al verde smeraldo e con la presenza proprio davanti all’arenile del famoso arco, S’Archittu alto circa 15 metri, che offre spettacoli entusiasmanti specialmente al tramonto, quando il sole va ad incastonarsi proprio sotto l’arco. 
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, windsurf e tutte le attività legate al vento. Trekking, biking, kayak.
  • Info utili: E’ magnifico esplorare tutta l’area soprattutto al tramonto, magari andando sull’arco o con un escursione in Kayak (è presente un piccolo stabilimento di noleggio kayak sulla spiaggia).
  1. S’Archittu
  2. Kayak S’Archittu per un esperienza travolgente con il Kayak.
  3. Sos Genovesos: Punto panoramico a 300 metri dall’arco (verso nord).
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Consigli per Cena

Ristorante Da SID

  • Location: Oristano (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 2 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (136 recen.) 

Ristorante Sestante

  • Location: Torre Grande (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 7 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (331 recen.) 

Agriturismo Matteoli

  • Location: Santa Giusta (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 8 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (11 recen.)

Agriturismo Sa Ruda

  • Location: Cabras (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  21 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (58 recen.) 

Lista Camping/Area Sosta

Camping IS ARENAS

  • Location: Distante 21 km da Oristano (OR) 
  • Recensioni Google: 4,1/5 (554 recen.) 

Camping NURAPOLIS

  • Location: Distante 21 km da Oristano (OR) 
  • Recensioni Google: 4,0/5 (977 recen.) 

Camping TANCA IS MURAS

  • Location: Distante 20 km da Oristano (OR) 
  • Recensioni Google: 3,8/5 (251 recen.) 

Area Sosta TORRE GRANDE

  • Location:  A Oristano (OR) 
  • Recensioni Google: 4,3/5 (152 recen.) 

Parcheggi Liberi

  • Location 2: Parcheggio Pedras Nieddas-S’Istagnone –  Oristano (OR) 
  • Location 2: Parcheggio Pedras Nieddas-S’Istagnone – Oristano (OR)  
  • Location 3: Parcheggio Portu Suedda – Cabras (OR)  

GIORNO 8 (02/05/2022)

ITINERARIO GIORNO 8

MATTINA

SPIAGGIA
IS ARUTAS

Una ‘mezzaluna’ di chicchi di quarzo colorati abbracciata da scogliere rocciose

Uno scenario abbagliante, del tutto particolare. Centinaia di metri di finissimi e tondeggianti granelli di quarzo, declinati in un’escalation di colori: bianco candido, rosa delicato e tutte le tonalità di verde. La distesa luccicante s’immerge nel mare limpido dalle sfumature cangianti, dal verde smeraldo all’azzurro, passando per il turchese. Intorno un paesaggio selvaggio. Is Arutas è la spiaggia più celebre dell’area marina della penisola del Sinis, nota come ‘spiaggia dei chicchi di riso’ per forma e consistenza dei granelli. È il gioiello del territorio di Cabras

  • Parcheggio: Presente di fronte alla spiaggia
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia.
  • Servizi in loco: Presente un bar con stabilimento balneare e servizi. 
  • Spiaggia e mare: Questa stupenda spiaggia si presenta con una bellissima distesa di sabbia bianca composta da granellini di quarzite simili a chicci di riso, davvero particolari e caratteristici. La spiaggia è in leggera pendenza verso il mare, piuttosto profonda. L’incantevole mare cristallino ha un fondale mediamente basso con una policromia comprendente le sfumature di verde e di azzurro.
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, Kitesurf, trekking, biking.
  • Info utili: Da vedere assolutamente in caso di tour nella penisola del Sinis o comunque sosta nel centro ovest della Sardegna. La sua autenticità è racchiusa soprattutto nella sua spiaggia, composta da piccoli granelli di quarzo.
  1. Punto panoramico Su Bardoni
  2. Punto panoramico Is Arutas
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

SAN SALVATORE DI SINIS

Benvenuti al Far West della Sardegna

Il far west sardo in un paese abitato soltanto pochi giorni a settembre, in occasione della Corsa degli Scalzi. San Salvatore di Sinis, è un piccolo villaggio sorto in un’area sacra sin da età nuragica e trasformato per oltre due decenni (1967-90), in set di ‘spaghetti western’. La somiglianza a paesaggi americani di frontiera ha fatto sì che fosse affittato a produttori cinematografici, diventando villaggio di Arizona o Nuovo Messico (saloon incluso) in film come ‘Giarrettiera Colt’ (1968). Passato di moda il genere, rimase attrazione per curiosi, scenografia nel XX secolo, luogo di culto da millenni.

  • Chiesa di San Salvatore: Sorta nel secondo XVII secolo, eretta su un santuario preistorico scavato nella roccia. Sotto la navata sinistra, da una scaletta, si accede all’ipogeo che presenta tracce di frequentazione che arrivano sino al Neolitico. Un corridoio conduce, attraverso ambienti rettangolari e circolari (uno con pozzo), sino alla camera principale dotata di fonte sorgiva: in età nuragica era destinato al culto pagano delle acque. Poi, in epoca punica l’area fu dedicata a Sid, dio guaritore, e sulla stessa scia i romani vi praticarono il culto di Asclepio.
  • Sas Cumbessias : La chiesa è attorniata da sas cumbessias, piccole e disadorne abitazioni edificate a fine XVII secolo, adibite all’alloggio dei pellegrini durante le novene, in onore di san Salvatore, tra agosto e settembre. Nel ‘ventennio cinematografico’ del borgo, furono parte integrante della scenografia western.
  • La corsa degli scalzi: Uno degli eventi identitari più suggestivi e sentiti della Sardegna. La processione coinvolge oltre 800 curridoris in saio bianco, che accompagnano a piedi nudi su un lungo sterrato il simulacro del santo dalla chiesa di santa Maria Assunta di Cabras alla borgata. E la riportano nella parrocchiale il giorno seguente.
  1. Film Giarrettiera Colt : Il film western del 1968 girato a San Salvatore di Sinis.
  2. La Corsa degli scalzi: scopri l’evento di fine agosto.

POMERIGGIO/SERA

COMPLESSO DI THARROS

Una città antica del VIII secolo a.c.

Insediamento nuragico, emporio fenicio, fortezza cartaginese, urbs romana, capoluogo bizantino e capitale arborense: a Tharros scoprirai oltre due millenni di storia. Le rovine dell’antica città, fondata nell’VIII secolo a.C. e abbandonata nell’XI d.C., sorgono nella propaggine meridionale della penisola del Sinis, nel territorio di Cabras. Il ‘museo all’aria è un anfiteatro naturale affacciato sul mare, sarà una scoperta magnifica da parte vostra

  • Orario: Aprile/Ottobre dalle ore 10:30 – 17:00. 
  • Accesso:  Per tutti, anche persone anziane o con disabilità.
  • Ticket d’ingresso: Intero € 6,50 a persona. 
  • Prenotazione: Necessaria Nella sezione Link Utili maggiori info
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione, crema solare, almeno 2 Lt. d’acqua
  • Recensioni Google: Numero recensioni 4699; Giudizio 4,6/5
  • Consigli: Per una visita dettagliata consigliamo di richiedere una guida turistica. Si può ammirare e leggere le spiegazioni, ma è sicuramente maggiore il coinvolgimento se avete a che fare con una guida preparata e professionale.

SPIAGGIA
MARIERMI

La spiaggia dalle mille sfumature di azzurro

Il maestrale accarezza i suoi granelli simili a chicchi di riso. La sabbia dorata, fine e con piccolissimi ciottoli di quarzo bianco e rosa colorano M​ari Ermi di molteplici sfumature cangianti. Parte integrante dell’a​rea marina penisola del Sinis – isola di Mal di Ventre, la spiaggia si estende per due chilometri e mezzo lungo la costa di Cabras, incastonata tra l’incantevole Is Arutas e Porto Suedda, una striscia di terra dove affiorano rocce multiformi che nascondono un’altra spiaggetta.

  • Parcheggio: Presente di fronte alla spiaggia
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti. 
  • Spiaggia e mare: L’arenile è formato da una distesa di sabbia bianca chiara con piccolissimi granellini compatti. Presente qualche posidonia spiaggiata in ridotte quantità. Il mare offre uno spettacolo inequiparabile con il suo vivace moto ondoso alimentato dal maestrale. Si presenta con un fondale sabbioso e mediamente basso, con la presenza di qualche scoglio alle estremità della spiaggia. Ha un colore di un verde cangiante a seconda della profondità del fondale, quindi più chiaro in riva, e di un verde più intenso man mano che dalla riva ci si allontana. Alle spalle della spiaggia, le piccole dune sabbiose si interrompono nella bellisisma Oasi di Seu
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, Kitesurf, trekking, biking.
  • Info utili: Perfetta in caso in cui si volesse cercare una spiaggia selvaggia. Ottima per famiglie con bambini ma attenzione al vento di maestrale che in questa zona è molto forte.
  1. Antica rovina di Portu S’uedda con banchina per il porto.
  2. Stagno di Mariermi
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/BASSO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

Consigli per Cena

Ristorante Da SID

  • Location: Oristano (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 2 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (136 recen.) 

Ristorante Sestante

  • Location: Torre Grande (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 7 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (331 recen.) 

Agriturismo Matteoli

  • Location: Santa Giusta (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 8 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (11 recen.)

Agriturismo Sa Ruda

  • Location: Cabras (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  21 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (58 recen.) 

Lista Camping/Area Sosta

Camping IS ARENAS

  • Location: Distante 21 km da Oristano (OR) 
  • Recensioni Google: 4,1/5 (554 recen.) 

Camping NURAPOLIS

  • Location: Distante 21 km da Oristano (OR) 
  • Recensioni Google: 4,0/5 (977 recen.) 

Camping TANCA IS MURAS

  • Location: Distante 20 km da Oristano (OR) 
  • Recensioni Google: 3,8/5 (251 recen.) 

Area Sosta TORRE GRANDE

  • Location:  A Oristano (OR) 
  • Recensioni Google: 4,3/5 (152 recen.) 

Parcheggi Liberi

  • Location 2: Parcheggio Pedras Nieddas-S’Istagnone –  Oristano (OR) 
  • Location 2: Parcheggio Pedras Nieddas-S’Istagnone – Oristano (OR)  
  • Location 3: Parcheggio Portu Suedda – Cabras (OR)  

GIORNO 9 (03/05/2022)

ITINERARIO GIORNO 9

MATTINA

MAMOIADA

Riti ancestrali , prelibatezze culinarie e tradizioni centenarie

Tradizione e passione al centro della Sardegna: un magnifico ed ospitale borgo a 16 chilometri da Nuoro ti catturerà con l’arte, prelibatezze culinarie, riti ancestrali e le stupende vie del centro. Una terra in cui nei rilievi si sviluppano i ‘sentieri dei pastori’, strade della transumanza divenute itinerari di trekking e biking. Sarete i benvenuti nella terra del formaggio, del carasau, dei mamuthones e della splendida arte raffigurata attraverso i murales in un vero e proprio museo a cielo aperto.

  • Museo delle maschere: Un punto di contatto tra tradizioni sarde e di altre regioni mediterranee rappresentato dalle maschere carnevalesche e svelato in un luogo di cultura unico nel suo genere. Il museo delle Maschere del Mediterraneo di Mamoiada, è un must da visitare che tra  Mamuthones e Issohadores, concentra l’attenzione sulla matrice comune tra riti isolani, in particolare barbaricini, e quelli tipici di altre civiltà di terre più o meno vicine, bagnate dallo stesso mare. In basso il link su orari e costi.
  • Maschera del mamuthone: E’ il primo vero monumento che si incontra all’ingresso, il simbolo, ovvero la Maschera del Mamuthone. Ottimo punto instagrammabile e da condividere sui vostri social.
  • Sa Perda Pintà (o Stele di Boeli): La Stele di Boeli, meglio conosciuta come sa Perda Pintà, ossia ‘la pietra decorata’, è un megalite di granito lavorato e inciso risalente alla cultura di Ozieri, ossia al Neolitico finale (3000 a.C. circa). È l’unica pervenutaci integra, decisamente la più grande e rappresentativa di una serie di lastre simili rintracciate nel territorio del borgo mamoiadino.
  • Murales, sculture e monumenti: Mamoiada non è nota come la vicina Orgosolo per i suoi muralesma risultano comunque interessanti attraverso una semplice camminata al centro del paese. Ammirerete diverse sculture che vanno a formare un itinerario interessante.
  • Visita alle cantine: Mamoiada da qualche anno ha riscoperto la cultura del vino e della vite. Diverse cantine offrono esperienze in vigna e abbinano alla visita anche la degustazione dei propri vini.

BORGO DI ORGOSOLO

Culla di arcaiche tradizioni che offre scorci di una Sardegna senza tempo

La storia raccontata sui muri di un paese-museo. Orgosolo rivela un profondo legame con le sue radici barbaricine e con usi e costumi di un tempo: è la patria del canto a Tenore, patrimonio dell’Umanità Unesco, nonchè paese dei murales. Il borgo, di quattromila e 500 abitanti, è famoso in tutto il mondo per i suggestivi dipinti che adornano stradine e piazze, case del centro storico e facciate di nuovi edifici. Narrano di politica e cultura, intimo dissenso e lotte popolari, malessere e giustizia sociale, vita quotidiana e tradizioni pastorali. Alla fine del XIX secolo, il paese assurse alla ribalta per il banditismo: il regista Vittorio De Seta, in ‘Banditi a Orgosolo’ (1961), ne descrive la lotta in difesa delle terre espropriate dallo Stato. Durante il Novecento si sviluppò il fermento culturale, tuttora attivo, del muralismo, in origine strumento di protesta. Il suo centro è un Must per chi passa in Barbagia.

  • Murales di Orgosolo: Il borgo è famoso in tutto il mondo per i suggestivi dipinti che adornano stradine e piazze, case del centro storico e facciate di nuovi edifici. Narrano di politica e cultura, intimo dissenso e lotte popolari, malessere e giustizia sociale, vita quotidiana e tradizioni pastorali. Durante il Novecento si sviluppò il fermento culturale, tuttora attivo, del muralismo, in origine strumento di protesta. Vari artisti, sia locali che internazionali, hanno contribuito a creare un museo a cielo aperto: ammirerai un patrimonio di 150 opere, che colpiscono per vivacità di colori e pregio stilistico.
  • Museo del Pane Carasau: Un piccolo museo molto curato e una bellissima casa che lo ospita. Qua avrete modo di vivere un esperienza straordinaria  con la passione per le tradizioni locali e l’ospitalità della signora che lo gestisce.

POMERIGGIO/SERA

SPIAGGIA
PORTO TAVERNA

Fascino, meraviglia, splendore

Se cercate una spiaggia bellissima, dal mare cristallino, protetta dalle correnti, adatta ai bambini ma anche agli adulti, per la maggior parte libera, ma anche con aree attrezzate con ombrelloni e lettini e parcheggi comodi, dovete sicuramente provare Porto Taverna Situata a una decina di chilometri da Olbia, subito dopo il paese di Porto San Paolo, Porto Taverna è una delle spiagge meno “selvagge” dell’intera zona, ma allo stesso tempodal grande fascino, grazie alla sua meravigliosa sabbia e al mare dai colori che vanno dal verde al turchese. Il tutto al cospetto della spettacolare isola di Tavolara, che con la sua presenza protegge la spiaggia dalla maggior parte delle onde.

  • Parcheggio: Presenti 2 parcheggi distinti a pagamento. 
  • Accesso: Adatto a tutti e raggiungibile facilmente dai 2 diversi parcheggi.
  • Servizi in loco: Presenti diversi bar con stabilimenti balneari
  • Spiaggia e mare: Si tratta di una lunga spiaggia caratterizzata da sabbia dorata, calda, a grani medio fini. Il bellissimo mare cristallino ha un fondale basso e sabbioso, ideale per godersi di bagni in tutta sicurezza. Si presenta di un colore cangiante tra il verde smeraldo e l’azzurro, con prevalenza di quest’ultimo.
  • Protezione dal vento: Poco esposta dai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, Snorkeling, escursioni in mare.
  • Info utili: Porto Taverna è una grande spiaggia popolare, nei mesi estivi viene presa d’assolto, soprattutto ad agosto. Consigliamo quindi di recarsi la mattina presto (09:30 massimo).
  1. Alba dalla passerella di Porto Taverna
  2. Loiri Porto San Paolo
  3. Piscine naturali di Padru e Ovilò
  4. Escursione Tavolara
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = ALTO
Agosto= ALTO

Consigli per Cena

Agriturismo AGLIULEDDA

  • Location: Ovilò (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,6/5 (490 recen.) 

Agriturismo BOLTEI

  • Location: Padru (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,6/5 (708 recen.) 

Agriturismo LI TEGGI

  • Location: San Teodoro (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (125 recen.) 

Agriturismo CALDOSA

  • Location: Loiri Porto San Paolo (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio: – 
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (157 recen.) 

Lista Camping/Area Sosta

Camping TAVOLARA

  • Location: Distante 18 km da Olbia (SS) 
  • Recensioni Google: 4,2/5 (620 recen.) 

Camping CALACAVALLO

  • Location: Distante 25 km da Olbia (SS) 
  • Recensioni Google: 4,1/5 (933 recen.) 

Camping LA CINTA

  • Location: Distante 30 km da Olbia (SS) 
  • Recensioni Google: 4,1/5 (776 recen.) 

Area Sosta PORTO SAN PAOLO

  • Location: Distante 16 km da Olbia (SS) 
  • Recensioni Google: 4,4/5 (334 recen.) 

Area Sosta CALACAVALLO

  • Location: Distante 25 km da Olbia (SS) 
  • Recensioni Google: 4,1/5 (933 recen.) 

Parcheggi Liberi

  • Location 1: Parcheggio Cala Finanza – Loiri Porto San Paolo (SS) 
  • Location 2: Via Lu Caraggioni –  Olbia (SS) 
  • Location 3: Parcheggio Via Del Corallo 4 –  Loiri Porto San Paolo (SS)