IL TUO ITINERARIO

PERCORSO ZONA SINIS SU MAPPA

Dal 11-07-2022 al 19-07-2022 (9 giorni)

GIORNO 1 (11/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 1

Mattina

SPIAGGIA
S'ARENA SCOADA

sabbia bianca, frammenti di quarzo e scogli levigati che si affacciano sul mare verde-azzurro

un luogo dalla stupefacente concentrazione di bellezze costiere che alterna calette a tratti di roccia calcarea, sorge una lunga spiaggia dall’aspetto oceanico-tropicale. È s’Arena Scoada, che si estende da Punta s’Incodina, vicino alle falesie di su Tingiosu, sino a Putzu Idu, da cui è separata da una piccola scogliera.

  • Parcheggio: Presenti una serie di parcheggi fronte spiaggia. In caso siano occupati, passare nella via parallela direzione entroterra.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti. 
  • Spiaggia e mare: E’ una piccola spiaggia di sabbia grigia molto chiara, finissima e compatta, che si affaccia in un mare cristallino stupendo, dai colori cangianti tra l’azzurro e il verde smeraldo, con un fondale basso e sabbioso. Scarsa presenza di posidonie e mediamente frequentata nei mesi estivi. Ben riparata dal maestrale grazie alla piccola scogliera situata a nord della spiaggia.
  • Protezione dal vento: Riparata dai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, trekking, biking.
  • Info utili: Una magnifica distesa perfetta per famiglie con bambini visto il basso fondale. Da qua, sul lato Nord e Sud si potrà godere di emozionanti punti panoramici.
  1. Arco di S’Arena Scoada
  2. Punta s’Incudine
  3. Parco dei Suoni
  4. Tomba dei Giganti Su Cuccuru Mannu
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/BASSO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Pomeriggio/Sera

VIEWPOINT SCOGLIERA S'ARENA SCOADA

una stupefacente concentrazione di bellezze costiere

Un luogo dalla stupefacente concentrazione di bellezze costiere che alterna calette a tratti di roccia calcarea, e nel mezzo sorge una lunga spiaggia dall’aspetto oceanico-tropicale. È la scogliera di s’Arena Scoada, che si estende da Punta s’Incodina, vicino alle falesie di su Tingiosu, sino a Putzu Idu, da cui è separata da una piccola scogliera. In prossimità della spiaggia, si trova un piccolo centro turistico, mentre sul lato nord ammirerai un suggestivo arco scavato nella roccia: s’Architteddu. Oltre, ci sono la spiaggia di Putzu Idu e le altre perle di Capo Mannu, immenso promontorio che è quasi un’isola, dato che è collegato alla terraferma da strisce di terra e dallo stagno Salina Manna

  • Raggiungibile in: Qualsiasi mezzo a motore e non.
  • Parcheggio: Presente
  • E’ prevista una camminata: Si
  • Orario ideale: Tramonto o durante tutto il giorno.
  • Punto ristoro nei dintorni:  Presenti diversi punti ristoro lungo la costa, sopratutto in prossimità del centro abitato.
  1. Spiaggia S’Arena scoada
  2. Spiaggia di Putzu Idu

Consigli per cena

Ristorante Del Capitano

  • Location: S’Archittu (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 21 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€ (Medio/Basso)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (465 recen.) 

Ristorante Time Out Beach

  • Location: San Vero Milis (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 6 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (164 recen.) 

Trattoria La Locanda del Vecchio Mulino

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 24 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (110 recen.)

Agriturismo S’Anea

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  9 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (36 recen.) 

GIORNO 2 (12/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 2

Mattina

SPIAGGIA
MAIMONI

Magnifica sabbia bianca e sassolini di quarzo rosa

Una distesa di due chilometri di sabbia chiarissima, impreziosita da chicchi di quarzo con varie sfumature di bianco e rosa, tipici del litorale di Cabras, da cui dista 13 chilometri. La stupenda e preziosa spiaggia di M​aimoni, con caratteristiche del tutto simili alle vicine e altrettanto belle Is Arutas e Mari Ermi, sorge all’interno dell’area marina della penisola del Sinis e deriva il suo nome dal dio sardo e fenicio dell’acqua e della pioggia. Al culto della divinità si ricollega, in una sorta di continuità religiosa, la chiesa di san Salvatore, costruita nel XVII secolo sui resti di un ipogeo precristiano, a pochi passi dalla spiaggia. L’acqua è cristallina e trasparente, le tonalità del mare azzurre e turchesi, il fondale sabbioso e digradante, ideale per far nuotare i più piccoli, seppure con precauzione perché il maestrale spesso genera onde alte.

  • Parcheggio: Presente un parcheggio gratuito.
  • Accesso: Dal parcheggio la spiaggia è a circa 2 minuti di camminata tramite una passerella.
  • Servizi in loco: Presente un bar con un piccolo stabilimento balneare.
  • Spiaggia e mare: L’arenile è formato da una distesa di sabbia bianca con piccolissimi granellini compatti. Il mare offre uno spettacolo inequiparabile, con un fondale sabbioso e mediamente basso, con la presenza di qualche scoglio alle estremità della spiaggia. Ha un colore di un verde cangiante a seconda della profondità del fondale.
  • Protezione dal vento: Molto e sposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Trekking, biking ma anche snorkeling, SUP e kayak in caso di assenza di onde. 
  • Info utili: E’ una zona magnifica e tutta da esplorare. Da qua parte un hiking costiero (lo si può fare anche in bike) fino ad arrivare all’oasi protetta di Seu, dove troverete i resti di un imbarcazione sia in spiaggia che sul fondale marino (a circa 7 metri di profondità).
  1. Relitto di Seu
  2. Oasi protetta di Seu
  3. Pozzo nuragico di Maimoni e punta Maimoni
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/BASSO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

Pomeriggio/Sera

SPIAGGIA E OASI DI SEU

I un contesto che custodisce un immenso patrimonio ambientale

Inserita in uno spettacolare contesto naturale incontaminato, la spiaggia si presenta come una piccola baia con un fondo di sabbia ambrata chiara, quasi bianca, a grani medio-fini molto compatta, protetta da una scogliera di colore rossastro, molto particolare. Sono presenti anche dei ciottoli in alcuni punti della spiaggia, mentre nella parte nord termina con scogli e rocce che si protendono sino in acqua.

  • Parcheggio: Presente un parcheggio gratuito.
  • Accesso: Adatto a tutti dal parcheggio.
  • Servizi in loco: Assenti.
  • Spiaggia e mare: L’arenile è formato da una sabbia ambrata chiara, quasi bianca, a grani medio-fini. l mare cristallino ha un fondale basso e sabbioso che dirada lentamente, policromatico tra il verde smeraldo e l’azzurro chiaro, davvero affascinante
  • Protezione dal vento: Molto esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Trekking, biking ma anche snorkeling, SUP e kayak in caso di assenza di onde. 
  • Info utili: Alle spalle della spiaggia invece, un interessantissima natura caratterizza l’Oasi di Seu, importante sia sotto l’aspetto floristico che faunistico, per la presenza di diverse specie rare di uccelli che abitualmente frequentano la zona.
  1. Relitto di Seu
  2. Oasi protetta di Seu
  3. Torre del Sevo
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/BASSO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

SAN SALVATORE DI SINIS

Benvenuti al Far West della Sardegna

Il far west sardo in un paese abitato soltanto pochi giorni a settembre, in occasione della Corsa degli Scalzi. San Salvatore di Sinis, è un piccolo villaggio sorto in un’area sacra sin da età nuragica e trasformato per oltre due decenni (1967-90), in set di ‘spaghetti western’. La somiglianza a paesaggi americani di frontiera ha fatto sì che fosse affittato a produttori cinematografici, diventando villaggio di Arizona o Nuovo Messico (saloon incluso) in film come ‘Giarrettiera Colt’ (1968). Passato di moda il genere, rimase attrazione per curiosi, scenografia nel XX secolo, luogo di culto da millenni.

  • Chiesa di San Salvatore: Sorta nel secondo XVII secolo, eretta su un santuario preistorico scavato nella roccia. Sotto la navata sinistra, da una scaletta, si accede all’ipogeo che presenta tracce di frequentazione che arrivano sino al Neolitico. Un corridoio conduce, attraverso ambienti rettangolari e circolari (uno con pozzo), sino alla camera principale dotata di fonte sorgiva: in età nuragica era destinato al culto pagano delle acque. Poi, in epoca punica l’area fu dedicata a Sid, dio guaritore, e sulla stessa scia i romani vi praticarono il culto di Asclepio.
  • Sas Cumbessias : La chiesa è attorniata da sas cumbessias, piccole e disadorne abitazioni edificate a fine XVII secolo, adibite all’alloggio dei pellegrini durante le novene, in onore di san Salvatore, tra agosto e settembre. Nel ‘ventennio cinematografico’ del borgo, furono parte integrante della scenografia western.
  • La corsa degli scalzi: Uno degli eventi identitari più suggestivi e sentiti della Sardegna. La processione coinvolge oltre 800 curridoris in saio bianco, che accompagnano a piedi nudi su un lungo sterrato il simulacro del santo dalla chiesa di santa Maria Assunta di Cabras alla borgata. E la riportano nella parrocchiale il giorno seguente.
  1. Film Giarrettiera Colt : Il film western del 1968 girato a San Salvatore di Sinis.
  2. La Corsa degli scalzi: scopri l’evento di fine agosto.

Consigli per cena

Ristorante Da SID

  • Location: Oristano (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 28 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (136 recen.) 

Ristorante Sestante

  • Location: Torre Grande (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 22km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (331 recen.) 

Agriturismo Matteoli

  • Location: Santa Giusta (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 33km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (11 recen.)

Agriturismo Sa Ruda

  • Location: Cabras (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  14 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (58 recen.) 

GIORNO 3 (13/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 3

Mattina

SPIAGGIA
SA MESA LONGA

Una lunga tavola calcarea che protegge arenile e mare che ti lascerà strabiliato

Incastonata tra le falesie di Capo Mannu e il litorale di su Pallosu, deve il nome a una barriera naturale di arenaria che sta a poche decine di metri dalla riva e la isola completamente dalle onde di maestrale, creando un’autentica piscina naturale. Sa Mesa Longa, ‘la tavola lunga’, una delle perle dell’area marina della penisola del Sinis

  • Parcheggio: Presente un piccolo parcheggio.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia attraverso un percorso di 5 minuti.
  • Servizi in loco: In tutta la zona, ma non nella spiaggia, sono presenti bar, ristoranti e servizi di ogni genere. 
  • Spiaggia e mare:  Una bellissima distesa di sabbia bianca e fine impreziosita dalla rada vegetazione che arriva vicinissima al mare. Proprio davanti, sosta il piccolo isolotto ricoperto di vegetazione, circondato da un bellissimo mare cristallino, policromatico, con colori tra il verde e l’azzurro cangianti. E’ una spiaggia molto pulita ed il fondale è basso e sabbioso mentre alle spalle della spiaggia, possiamo trovare una natura incontaminata.
  • Protezione dal vento: Poco esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Trekking, biking, kayak.
  • Info utili: Oltre la spiaggia ed il mare è un magnifico tratto di costa molto spesso sottovalutato per via della presenza delle magnifiche spiagge della Penisola del Sinis.
  1. Isoletta dei Gabbiani di Sa Mesa Longa
  2. Scogliera panoramica di Capo Mannu 
  3. Faro di Capo Mannu
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Pomeriggio/Sera

SPIAGGIA
SA ROCCA TUNDA

Oasi di relax dai colori intensi ed immersa in un paesaggio da cartolina

Un’ampia distesa di sabbia grigio tenue, acque cristalline e morbide dune alle spalle, un panorama che non smetterai di contemplare, in assoluta tranquillità. L’arenile è delimitato a sinistra dal promontorio di capo Mannu,  davanti al quale spunta l’isolotto sa Tonnara, e a destra dalla scogliera di su Crastu Biancu, oltre la quale la tua vista spazierà lungo la costa nord dell’Oristanese sino alla ‘costa dei grifoni’, a Capo Marargiu.

  • Parcheggio: Presente un piccolo parcheggio.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia attraverso un percorso di 5 minuti.
  • Servizi in loco: In tutta la zona, ma non nella spiaggia, sono presenti bar, ristoranti e servizi di ogni genere. 
  • Spiaggia e mare: Caratterizzata da un lungo arenile con sabbia a grani medi, di colore bianco dorato chiaro. Il mare ha un fondale mediamente basso e sabbioso, che abbraccia varie tonalità di verde e di azzurro chiaro. La spiaggia risulata mediamente frequentata durante i mesi estivi. Alle sue spalle si trovano piccole dune sormontate da cespugli di macchia mediterranea oltre le quali si trova il piccolo centro abitato.
  • Protezione dal vento: Poco esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Trekking, biking, kayak.
  • Info utili: Una bellissima area da esplorare con tutta tranquillità fino ad arrivare a Su Pallosu, dando uno sguardo alla flora e la fauna degli stagni verso entroterra e a pochi metri dalla spiaggia.
  1. Stagno di Pauli Sa Marigosa
  2. Scogliera panoramica Su Pallosu
  3. Su crastu biancu
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

PASSEGGIATA S'ARCHITTU

Una caletta impreziosita da un simbolo della vena artistica della natura

Un luogo magico da visitare almeno una volta nella vita, che ha ispirato registi e scrittori, e ispirerà anche te. Nella parte settentrionale della graziosa borgata de S’Archittu,  si protende una scogliera bianchissima che cinge una deliziosa spiaggetta e dove si apre un arco (per questo Spiaggia dell’ Arco), creato dall’azione erosiva degli agenti atmosferici sulle rocce calcaree sedimentarie, dette ‘lunari’ per i riflessi che generano. In origine era una grotta, oggi è un monumento naturale.

  • Parcheggio: Presente un piccolo parcheggio.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia attraverso un percorso di 5 minuti.
  • Servizi in loco: In tutta la zona, ma non nella spiaggia, sono presenti bar, ristoranti e servizi di ogni genere. 
  • Spiaggia e mare: La spiaggia è di dimensioni modeste con sabbia bianca quasi candida, molto fine, acqua molto spesso tendente al verde smeraldo e con la presenza proprio davanti all’arenile del famoso arco, S’Archittu alto circa 15 metri, che offre spettacoli entusiasmanti specialmente al tramonto, quando il sole va ad incastonarsi proprio sotto l’arco. 
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, windsurf e tutte le attività legate al vento. Trekking, biking, kayak.
  • Info utili: E’ magnifico esplorare tutta l’area soprattutto al tramonto, magari andando sull’arco o con un escursione in Kayak (è presente un piccolo stabilimento di noleggio kayak sulla spiaggia).
  1. S’Archittu
  2. Kayak S’Archittu per un esperienza travolgente con il Kayak.
  3. Sos Genovesos: Punto panoramico a 300 metri dall’arco (verso nord).
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Consigli per cena

Ristorante Del Capitano

  • Location: S’Archittu (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 21 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€ (Medio/Basso)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (465 recen.) 

Ristorante Time Out Beach

  • Location: San Vero Milis (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 6 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (164 recen.) 

Trattoria La Locanda del Vecchio Mulino

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 24 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (110 recen.)

Agriturismo S’Anea

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  9 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (36 recen.) 

GIORNO 4 (14/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 4

Mattina

SPIAGGIA
S'ARCHEDDU E 'SA CANNA

Tra natura e scenari indimenticabili

Anche in questa parte di Sardegna,  la natura offre ancora al viaggiatore scenari da non dimenticare, e questa bella spiaggia che merita sicuramente di essere conosciuta, regala un bel paesaggio dal mare stupendo. Facilmente raggiungibile,  S’Archeddu e ‘Sa Canna è immersa totalmente nella natura, è priva di servizi e regala un meraviglioso ambiente selvaggio ed incontaminato. Le sue caratteristiche la rendono tra l’altro particolarmente adatta alla balneazione dei più piccoli.

  • Parcheggio: Presente di fronte alla spiaggia
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti. 
  • Spiaggia e mare: La spiaggia è caratterizzata da una distesa di sabbia quarzosa, compatta e di colore bianco, con la presenza di pietroline e di posidonie nella battigia. Il mare ha un colore tra l’azzurro cangiante ed il verde, con un fondale basso a prevalenza sabbioso, e la presenza di ciottoli levigati. Alle spalle della spiaggia, si alzano piccole dune sormontate da macchia mediterranea. 
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, Kitesurf, trekking, biking.
  • Info utili: Perfetta in caso in cui si volesse cercare una spiaggia alternativa ma altrettanto bella a Is Arutas. Presenta tutte le caratteristiche ideali per famiglie con bambini.
  1. Spiaggia di Is Arutas
  2. Spiaggia di Maimoni
  3. Penisola del Sinis
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Pomeriggio/Sera

COMPLESSO DI THARROS

Una città antica del VIII secolo a.c.

Insediamento nuragico, emporio fenicio, fortezza cartaginese, urbs romana, capoluogo bizantino e capitale arborense: a Tharros scoprirai oltre due millenni di storia. Le rovine dell’antica città, fondata nell’VIII secolo a.C. e abbandonata nell’XI d.C., sorgono nella propaggine meridionale della penisola del Sinis, nel territorio di Cabras. Il ‘museo all’aria è un anfiteatro naturale affacciato sul mare, sarà una scoperta magnifica da parte vostra

  • Orario: Aprile/Ottobre dalle ore 10:30 – 17:00. 
  • Accesso:  Per tutti, anche persone anziane o con disabilità.
  • Ticket d’ingresso: Intero € 6,50 a persona. 
  • Prenotazione: Necessaria Nella sezione Link Utili maggiori info
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione, crema solare, almeno 2 Lt. d’acqua
  • Recensioni Google: Numero recensioni 4699; Giudizio 4,6/5
  • Consigli: Per una visita dettagliata consigliamo di richiedere una guida turistica. Si può ammirare e leggere le spiegazioni, ma è sicuramente maggiore il coinvolgimento se avete a che fare con una guida preparata e professionale.

Consigli per cena

Ristorante Da SID

  • Location: Oristano (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 28 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (136 recen.) 

Ristorante Sestante

  • Location: Torre Grande (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 22km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (331 recen.) 

Agriturismo Matteoli

  • Location: Santa Giusta (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 33km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (11 recen.)

Agriturismo Sa Ruda

  • Location: Cabras (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  14 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (58 recen.) 

GIORNO 5 (15/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 5

Mattina

MARCEDDI'

la comunità di un presidio slow food

Marceddì è un piccolo, ma molto suggestivo, villaggio di pescatori situato sull’omonima laguna all’estremità Sud del golfo di Oristano. Questo posto ha fatto la storia della pesca sostenibile: qua infatti viene allevata e pescata la Vongola Verace con un sistema selettivo e sostenibile nonchè rispettoso dell’ambiente. I pescatori con l’ausilio di una scatola con il fondo in vetro, chiamata specchio, scrutano il fondo alla ricerca di due piccoli buchi sulla sabbia fatti dai sifoni delle arselle, scavano con maestria usando un particolare attrezzo per estrarre il mollusco, che si trova a circa 10/15 centimetri di fondale. Per questo motivo la comunità di pescatori è stata nominata Presidio Slow Food, lavorano ogni giorno per salvare dall’estinzione questa razza autoctona tramandando la tecnica di produzione e questo incredibile mestiere.

  • Area Portuale: La mattina, nella stagione estiva, è possibile incontrare pescatori locali. E’ un ottimo momento per scoprire il loro unico e sostenibile metodo di pesca.
  • Stagno di San Giovanni: Dove sorge il borgo di Marceddì. Qui si immettono i corsi d’acqua rio Mogoro e rio Mannu che ne addolciscono le acque. Costa e laguna si fondono con l’archeologia, in un angolo di Sardegna che da sempre è stato crocevia di popoli. 
  • Torre Vecchia di Marceddì: Questa Torre faceva parte del sistema difensivo del Golfo di Oristano, progettato da Don Marcantonio Camos (governatore d’Iglesias) per volere del re Filippo II di Spagna, a causa delle continue incursioni saracene. Per alcuni secoli assunse la funzione di centro di smistamento commerciale e successivamente di dogana.
    Durante la II Guerra Mondiale la torre fu modificata in base alle esigenze della guerra moderna. Posto magnifico per ammirare il tramonto.
  • Chiesa della Madonna di Bonaria: Non ha grande valore artistico, però è venerata dai pescatori.
  1. Marceddì Presidio Slow Food 
  2. Festa Patronale del 20 Agosto: Il 20 agosto la Madonna di Bonaria viene onorata a Terralba e a Marceddì, dove i pescatori organizzano una processione a mare, durante la quale il simulacro della Madonna viene accompagnato sulle acque da un corteo di barche.

Pomeriggio/Sera

SPIAGGIA E DUNE TORRE DEI CORSARI

dune dorate di sabbia e rocce color argento

Una delle perle della C​osta Verde, il cui nome deriva dalla torre spagnola di Flumentorgiu (XVII sec.), vedetta contro le incursioni dei pirati saraceni. Dal promontorio si ammira a sud una baia con falesie calcaree, mentre a nord lo sguardo spazia dall’immensa spiaggia fino alle splendide calette riparate. E’ una zona perfetta per gli amanti del surf, ma anche della pesca.

  • Parcheggio: Presente a pagamento. Raggiungibile su strada asfaltata
  • Servizi in loco: Presenti con bar, ristorante e impianti di balneazione.
  • Spiaggia e mare: Il mare ha dalle bellissime trasparenze, con un fondale prevalentemente roccioso e ciottoloso, ideale per amanti di snorkeling. La sabbia è dorata e tutta la zona regala magnifici panorami al tramonto.
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale e grecale. HUB dei surfisti.
  • Attività consigliate: Surf, Kite surf, snorkeling nelle zone rocciose, trekking costiero
  • Info utili: In tutta la zona sono presenti le dune. Sono protette ed è vietato camminarci sopra. Tutta l’area conserva un fascino selvaggio. 
  1.  La Casa Del Poeta: Un secolare ginepro, trasformato da “Tziu Efisiu Sanna”, poeta di Guspini, in una particolarissima dimora che profuma di elicrisio. La sensazione è unica, sotto le sue fronde tziu Efisiu ha trovato la sua musa, e invita tutti i visitatori a scoprire il poeta che si nasconde in ogni uomo!
  2. Torre di Flumentorgiu: La Torre, situata a pochi passi dalla splendida spiaggia di Torre dei Corsari (a cui ha dato il nome), fu costruita dagli spagnoli verso la fine del XVI secolo per controllare le incursioni marittime dei pirati saraceni.
  3. Punta Usai: Piccola e splendida caletta posizionata sotto la Torre di Flumentorgiu, in direzione spiaggia Torre dei Corsari. 
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = BASSO
Luglio = MEDIO
Agosto= ALTO

Consigli per cena

Ristorante Da SID

  • Location: Oristano (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 28 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (136 recen.) 

Ristorante Sestante

  • Location: Torre Grande (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 22km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Medio/Alto)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (331 recen.) 

Agriturismo Matteoli

  • Location: Santa Giusta (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 33km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (11 recen.)

Agriturismo Sa Ruda

  • Location: Cabras (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  14 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (58 recen.) 

GIORNO 6 (16/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 6

Mattina

SPIAGGIA
IS ARUTAS

Una ‘mezzaluna’ di chicchi di quarzo colorati abbracciata da scogliere rocciose

Uno scenario abbagliante, del tutto particolare. Centinaia di metri di finissimi e tondeggianti granelli di quarzo, declinati in un’escalation di colori: bianco candido, rosa delicato e tutte le tonalità di verde. La distesa luccicante s’immerge nel mare limpido dalle sfumature cangianti, dal verde smeraldo all’azzurro, passando per il turchese. Intorno un paesaggio selvaggio. Is Arutas è la spiaggia più celebre dell’area marina della penisola del Sinis, nota come ‘spiaggia dei chicchi di riso’ per forma e consistenza dei granelli. È il gioiello del territorio di Cabras

  • Parcheggio: Presente di fronte alla spiaggia
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia.
  • Servizi in loco: Presente un bar con stabilimento balneare e servizi. 
  • Spiaggia e mare: Questa stupenda spiaggia si presenta con una bellissima distesa di sabbia bianca composta da granellini di quarzite simili a chicci di riso, davvero particolari e caratteristici. La spiaggia è in leggera pendenza verso il mare, piuttosto profonda. L’incantevole mare cristallino ha un fondale mediamente basso con una policromia comprendente le sfumature di verde e di azzurro.
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, Kitesurf, trekking, biking.
  • Info utili: Da vedere assolutamente in caso di tour nella penisola del Sinis o comunque sosta nel centro ovest della Sardegna. La sua autenticità è racchiusa soprattutto nella sua spiaggia, composta da piccoli granelli di quarzo.
  1. Punto panoramico Su Bardoni
  2. Punto panoramico Is Arutas
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Pomeriggio/Sera

SPIAGGIA
MARIERMI

La spiaggia dalle mille sfumature di azzurro

Il maestrale accarezza i suoi granelli simili a chicchi di riso. La sabbia dorata, fine e con piccolissimi ciottoli di quarzo bianco e rosa colorano M​ari Ermi di molteplici sfumature cangianti. Parte integrante dell’a​rea marina penisola del Sinis – isola di Mal di Ventre, la spiaggia si estende per due chilometri e mezzo lungo la costa di Cabras, incastonata tra l’incantevole Is Arutas e Porto Suedda, una striscia di terra dove affiorano rocce multiformi che nascondono un’altra spiaggetta.

  • Parcheggio: Presente di fronte alla spiaggia
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti. 
  • Spiaggia e mare: L’arenile è formato da una distesa di sabbia bianca chiara con piccolissimi granellini compatti. Presente qualche posidonia spiaggiata in ridotte quantità. Il mare offre uno spettacolo inequiparabile con il suo vivace moto ondoso alimentato dal maestrale. Si presenta con un fondale sabbioso e mediamente basso, con la presenza di qualche scoglio alle estremità della spiaggia. Ha un colore di un verde cangiante a seconda della profondità del fondale, quindi più chiaro in riva, e di un verde più intenso man mano che dalla riva ci si allontana. Alle spalle della spiaggia, le piccole dune sabbiose si interrompono nella bellisisma Oasi di Seu
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, Kitesurf, trekking, biking.
  • Info utili: Perfetta in caso in cui si volesse cercare una spiaggia selvaggia. Ottima per famiglie con bambini ma attenzione al vento di maestrale che in questa zona è molto forte.
  1. Antica rovina di Portu S’uedda con banchina per il porto.
  2. Stagno di Mariermi
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/BASSO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

Consigli per cena

Ristorante Del Capitano

  • Location: S’Archittu (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 21 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€ (Medio/Basso)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (465 recen.) 

Ristorante Time Out Beach

  • Location: San Vero Milis (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 6 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (164 recen.) 

Trattoria La Locanda del Vecchio Mulino

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 24 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (110 recen.)

Agriturismo S’Anea

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  9 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (36 recen.) 

GIORNO 7 (17/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 7

Mattina

SPIAGGIA
PUTZU IDU

Una magnifica distesa di sabbia immersa nelle falesie calcaree

Una sottile e arcuato lembo di finissimi granelli di quarzo lungo quasi due chilometri separa il mare turchese dallo stagno sa Salina Manna. È la splendida spiaggia di Putzu Idu, chiamata ‘cala Saline’ e riparata dal maestrale, che si estende a nord della magnifica s’Arena Scoada e arriva sino alla spiaggia di Mandriola.

  • Parcheggio: Presente un piccolo parcheggio.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia.
  • Servizi in loco: Presente qualche piccolo chiosco in spiaggia. Nei dintorni comunque ogni tipologia di servizio quali ristoranti e bar. 
  • Spiaggia e mare: La spiaggia è caratterizzata da una lunga distesa di sabbia bianca fine e soffice. Il mare è poco profondo, magnifica la presenza di piccoli sassolini levigati dall’azione del mare in alcuni punti dell’arenile. Le acque cristalline presentano delle cromie interessanti, che sfumano tra il verde smeraldo, il turchese e l’azzurro.
  • Protezione dal vento: Riparata dai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak.
  • Info utili: Nonostante la presenza del piccolo centro abitato, la spiaggia è scarsamente popolata nel periodo estivo. La mattina presto presenta un mare turchese stile caraibi.
  1. Stagno di Salina Manna
  2. Arco di S’Arena Scoada
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

Pomeriggio/Sera

SPIAGGIA
MATTA 'E SA FIGU

Una lunga tavola calcarea che protegge arenile e mare che ti lascerà strabiliato

Nella zona di Capo Mannu, nel nord della penisola del Sinis, si trova la piccola spiaggia di Cala Sa Figu. Piccola ma incantevole distesa di sabbiaprotetta da una maestosa scogliera. Zona ideale per chi non ama il turismo di massa e con un mare dal colore verde smeraldo cangiante.

  • Parcheggio: Presente un piccolo parcheggio.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia attraverso una piccola discesa
  • Servizi in loco: Totalmente assenti. 
  • Spiaggia e mare: La spiaggia è formata da una piccola distesa di sabbia ambrata, tra le rocce della scogliera di Capo Mannu, con sabbia fine e compatta. Poco frequentata dai turisti, si affaccia in un mare vivace dal colore verde smeraldo cangiante. Molto pulito e cristallino, è meta di tanti surfisti, nonostante un fondale composto da sabbia misto a scogli. Alle spalle della spiaggia è presente la verde macchia mediterranea che caratterizza tutta Capo Mannu.
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Windsurf, kite surf, Trekking, biking, kayak.
  • Info utili: Tutta l’area è magnifica soprattutto per la conformazione rocciosa e per il magnifico mare turchese. Si sconsiglia in caso di forte vento.
  1. Torre Sa Mora
  2. Scogliera panoramica di Capo Mannu 
  3. Caletta dei tedeschi
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

Consigli per cena

Ristorante Del Capitano

  • Location: S’Archittu (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 21 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€ (Medio/Basso)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (465 recen.) 

Ristorante Time Out Beach

  • Location: San Vero Milis (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 6 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (164 recen.) 

Trattoria La Locanda del Vecchio Mulino

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 24 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (110 recen.)

Agriturismo S’Anea

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  9 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (36 recen.) 

GIORNO 8 (18/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 8

Mattina

SPIAGGIA
SAN GIOVANNI SINIS

Colori sgargianti, mare cristallino e panorama mozzafiato

Un tempo borgo di pescatori, oggi rinomata località balneare. San Giovanni, frazione di Cabras a sud della penisola del Sinis tutelata dall’area marina, si trova lungo la strada che conduce all’antica città di Tharros e, più a sud, allo scenografico capo San Marco. La spiaggia si estende per circa due chilometri fra la colonia fenicio-punica (poi romana) e Funtana Meiga, con un parcheggio adatto anche ai camper. Si affaccia su un m​are cristallino con fondale ricco di specie ittiche e flora marina, paradiso per diving, snorkeling e pesca subacquea. ​Venti costanti contribuiscono a renderlo meta di appassionati di surf.

  • Parcheggio: Presente un parcheggio gratuito.
  • Accesso: Dal parcheggio la spiaggia in pochi minuti
  • Servizi in loco: Presenti un paio di bar sul lato parcheggio.
  • Spiaggia e mare: La spiaggia di San Giovanni è una bellissima distesa di sabbia bianca chiara, piuttosto fine, soffice al tatto e calda, con la presenza di qualche posidonia spiaggiata. Protetta alle sue spalle da piccole dune sabbiose ricoperte di cespugli ed altra vegetazione, si affaccia in un bellissimo mare lucente con delle sfumature tra l’azzurro, il turchese ed il verde smeraldo chiaro. Ha un fondale mediamente basso e sabbioso, con la presenza di alcuni massi e scogli in alcuni punti della spiaggia. 
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Trekking, bikin, surf. 
  • Info utili: Ultima spiaggia prima della penisola del Sinis, dove è presente il sito archeologico di Tharros. Nei mesi di luglio e agosto è abbastanza popolata, per questo è conveniente visitare la spiaggia nel primo mattino (ore 09:00)
  1. Chiesa di San Giovanni di Sinis
  2. Necropoli punica di San Giovanni Sinis
  3. Area archeologica di Tharros
  4. Penisola del Sinis
  5. Torre di San Giovanni
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Pomeriggio/Sera

SPIAGGIA
SU CRASTU BIANCU

Una splendida spiaggia lambita da incredibili colori

cose vedere sardegna nord sinis

Un’ampia distesa di sabbia grigio tenue, acque cristalline e morbide dune alle spalle, un panorama che non smetterai di contemplare, in assoluta tranquillità. L’arenile è delimitato a sinistra dal promontorio di capo Mannu,  davanti al quale spunta l’isolotto sa Tonnara, e a destra dalla scogliera di su Crastu Biancu, oltre la quale la tua vista spazierà lungo la costa nord dell’Oristanese sino alla ‘costa dei grifoni’, a Capo Marargiu.

  • Parcheggio: Presente un piccolo parcheggio.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia attraverso un percorso di 5 minuti.
  • Servizi in loco: In tutta la zona, ma non nella spiaggia, sono presenti bar, ristoranti e servizi di ogni genere. 
  • Spiaggia e mare: Caratterizzata da un lungo arenile con sabbia a grani medi, di colore bianco dorato chiaro. Il mare ha un fondale mediamente basso e sabbioso, che abbraccia varie tonalità di verde e di azzurro chiaro. La spiaggia risulata mediamente frequentata durante i mesi estivi. Alle sue spalle si trovano piccole dune sormontate da cespugli di macchia mediterranea oltre le quali si trova il piccolo centro abitato.
  • Protezione dal vento: Poco esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Trekking, biking, kayak.
  • Info utili: Una bellissima area da esplorare con tutta tranquillità fino ad arrivare a Su Pallosu, dando uno sguardo alla flora e la fauna degli stagni verso entroterra e a pochi metri dalla spiaggia.
  1. Stagno di Pauli Sa Marigosa
  2. Scogliera panoramica Su Pallosu
  3. Su rocca tunda
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Consigli per cena

Ristorante Del Capitano

  • Location: S’Archittu (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 21 km
  • Cucina: Mista (prevalente Mare)
  • Budget: €€ (Medio/Basso)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (465 recen.) 

Ristorante Time Out Beach

  • Location: San Vero Milis (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 6 km
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (164 recen.) 

Trattoria La Locanda del Vecchio Mulino

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio: 24 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (110 recen.)

Agriturismo S’Anea

  • Location: Riola Sardo (OR)
  • Distanza dal tuo alloggio:  9 km
  • Cucina: Tipica Sarda
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (36 recen.) 

GIORNO 9 (19/07/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 9

Mattina

TINNURA

il piccolo paese-museo "a cielo aperto"

Tinnura, paesino di appena 250 abitanti, tra i più piccoli dell’Isola, sorge su un altopiano basaltico e si affaccia sulla fertile vallata di Modolo. Il paesino è un museo d’arte moderna ‘a cielo aperto’: nelle suggestive vie e piazzette lastricate, ammirerai monumenti e statue di artisti sardi (tra cui Simplicio Derosas e Pinuccio Sciola) e pittoreschi murales dipinti nelle facciate delle case, raffiguranti momenti di vita rurale e del borgo. Ti resterà impressa anche la varietà di colori dei pavimenti lastricati in trachite rossa, marmo bianco e basalto grigio delle strade, lungo le quali, in primavera, noterai le fibre vegetali esposte al sole per essiccare e poi essere usate nel confezionamento dei cestini.

  • Murales:  Nelle suggestive vie (soprattutto la via centrale) e piazzette lastricate, ammirerai  pittoreschi murales dipinti nelle facciate delle case, raffiguranti momenti di vita rurale e del borgo.
  • Omaggio al Redentore (Nuoro) e Sartiglia (Oristano): Un doppio murale realizzato da Pina Monne per celebrare il passaggio di Tinnura da provincia di Nuoro a quella di Oristano. 
  • La Tosatura: Una delle opera più belle realizzate da Angelo Pilloni. Il murale fa emergere una delle tradizioni agropastorali più note nell’isola, il momento della Tosatura.
  • Su Sabatteri: L’artista Loi crea un murale dedicato ad uno dei mestieri più antichi e tradizionali di Tinnura: il calzolaio.
  • Fontana dello zodiaco: Fontana realizzata nel 2004 dallo scultore Simplicio De Rosas in piazza del Sole. Dieci bocche in basalto rappresentano i segni zodiacali con una vasca a forma di V.
  • S’iscrarionzu: Nel 1999 lo scultore Carmine Piras realizzava, in pietra, una donna locale mentre creava uno dei noti Cestini Sardi usando la tecnica dell’intreccio dell’asfodelo.
  • Siti archeologici: Nel comune di Tinnura sono presenti anche il nuraghe monotorre e la tomba dei giganti Tres Bias.
  • Chiesa San’Anna e chiesa Santa Rita.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Tinnura e La Planargia, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Ceramiche artistiche di Pina Monne 

Consigli per pranzo

Ristorante LOCANDA DI CORTE

  • Location: Bosa (OR) – In centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (493 recen.) 

Ristorante SA NASSA

  • Location: Bosa (OR) – In centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (1064 recen.) 

Ristorante SA PISCHEDDA

  • Location: Bosa (OR) – Zona antiche concerie
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista
  • Budget: €€  (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (679 recen.) 

Ristorante DA CRISTIAN

  • Location: Flussio (OR) – In Centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista 
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (109 recen.) 

Pomeriggio/Sera

BOSA

Un incantevole e pittoresco borgo dove tradizione e modernità si fondono con curiosità e fascino.

Conoscete Paul Klee? Fu un artista tedesco e prediletto della pittura, del collage e delle incisioni. La vivace tela che rappresenta delle case colorate ed un castello è il miglior emblema di Bosa. Un fiume che passa nel mezzo, le basse casette della conceria da un lato, il quartiere medievale dall’altro, una massiccia mole di un castello posizionato su una collinetta a dominare tutto. Benvenuti a Bosa, uno dei borghi più belli d’Italia.

  • Centro Storico Sa Costa: Addentrandosi tra le viuzze del quartiere Sa Costa, si fa un balzo nel passato: si ritorna nel medioevo con un fascino aggiuntivo: Arte e Tradizione. Ci si perde piacevolmente tra tra le bellissime stradine lastricate, in una magnifica passeggiata tra vicoli, porticati, piazzette e ripide scalinate.
  • Ponte Vecchio: Un Ponte talmente bello che fu inserito da Skyscanner tra i 30 ponti più belli d’Italia, insieme quelli di Venezia, il ponte vecchio di Firenze e tanti altri.
  • Museo delle Conce:  Ospitato nei fabbricati adibiti un tempo alla concia delle pelli visitando questo museo farai un viaggio a ritroso nell’attività storica di Bosa.Un percorso ti illustrerà le tecniche di lavorazione.
  • Castello Malaspina: Costruito intorno al XII secolo dalla famiglia toscana dei Malaspina, dalla sua posizione, in cima a una collina, era possibile controllare tutte le terre e le eventuali incursioni nemiche. Ora è rimasto ben poco, se non l’ossatura, la cinta muraria e le imponenti torri di pietra.
  • Museo Casa Deriu: Illustra la produzione artistica e artigianale locale. Diviso in 3 piani tra mostre temporanee e filet di Bosa, arredi e decorazioni del palazzo signorile e un piano unico dedicato a Melkiorre Melis, la figura più rappresentativa del panorama artistico della Sardegna.
  • Duomo e altre chiese: Il duomo di Bosa rappresenta un esempio “raro” di stile Barocco Piemontese. Al suo interno è presente un imponente altare e diversi affreschi di Emilio Scherer. Interessanti anche la Cattedrale di San Pietro, la Chiesa di Nostra Signora del Rosario, la Chiesa di San Giovanni Battista e la Chiesa di Santa Maria degli Angeli con l’annesso Convento dei Cappuccini.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Bosa, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Castello Malaspina d Serravalle
  4. Bosa Turismo 

LITORANEA ALGHERO/BOSA

un futuro patrimonio dell'unesco

Proposta tempo fa come patrimonio dell’Unesco e dell’umanità questa litoranea è un caleidoscopio di colori e un tripudio dei sensi da vivere in tutte le stagioni nonché protagonista di spot pubblicitari automobilistici d’effetto. Parliamo della strada provinciale 105, che a metà strada diventa 49 e comunemente conosciuta come Litoranea Alghero/Bosa: un nastro grigio sospeso tra mare e montagna, teatro di irresistibili panorami soprattutto al tramonto. Sono numerosi i viewpoints presenti lungo la strada ed ognuno offre splendidi ed incredibili viste su calette remote, paesaggi ricchi di macchia mediterranea, falesie e scogli piatti. E’ un paesaggio con pochissime costruzioni, che presenta solo alcuni ovili di pietra che danno sul mare, quasi delle sentinelle nel silenzio. Un Must nei dintorni di Bosa e Alghero.

  • Raggiungibile in: Qualsiasi mezzo a motore e non.
  • Parcheggio: Presente
  • E’ prevista una camminata: No
  • Orario ideale: Tutto il giorno.
  • Punto ristoro nei dintorni:  Assenti lungo la litoranea a parte in alcune spiagge (La Speranza, S’Abba Drucche).