IL TUO ITINERARIO

INTERO PERCORSO SU MAPPA

Dal 18-06-2022 al 23-06-2022 (6 giorni)

GIORNO 1 (18/06/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 1

Mattina

PUNTA GIGLIO EXPERIENCE - TREKKING

Un rifugio, un'oasi protetta, una storia militare

Un oasi protetta, un panorama pazzesco, un “rifugio” dove gustare prodotti tipici ed un ex batteria militare. In questo luogo la storia recente si fonde con la natura. Passeggiare nei sentieri de “Il Rifugio di Mare”, a Punta Giglio, significa ammirare una falesia a picco sul mare, sentire i profumi del Mediterraneo, scoprire l’identità e la storia delle fortificazioni militari ad Alghero. In questo scenario è facile perdersi fra emozioni e sensazioni intense. Potrai fare una pausa rigenerativa godendo dello spettacolare panorama e  gustando prodotti di qualità provenienti dal territorio, durante un aperitivo. Potrai anche scoprire flora e fauna, geologia e visitare il MAPS, il museo ambientale ubicato nella ex Batteria Costiera “SR 413”, opera della Regia Marina edificata tra i due conflitti mondiali e posta a 100 metri sul livello del mare a proteggere l’importante baia di Porto Conte, interessata dal 1937 di un Idroscalo di utilizzo militare e civile. 

  • Orario: MAPS aperto tutti i giorni. Il rifugio ha un servizio Caffetteria aperto tutti i giorni dalle 09:30 al tramonto. 
  • Ticket d’ingresso: € 8,00 a persona per il MAPS.
  • Prenotazione: Non è necessaria, consigliamo in ogni caso di chiamare per chiedere informazioni.
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione
  • Consigli: Una piccola rete di sentieri permette, con semplicità, di esplorare la zona in autonomia. Consigliamo di vistare il MAPS, molto interessante per l’aspetto storico che lega l’area alle guerre mondiali. Il rifugio è un ottimo punto panoramico dove godere anche del servizio di caffetteria o ristorazione.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Rifugio di Mare: Scopri di più visitando il sito de Il Rifugio di Mare

Pomeriggio/Sera

BELVEDERE CAPO CACCIA

tra falesie, cavità carsiche e oasi protette

È una porzione del grande ecosistema del parco di Porto Conte, del quale fa parte dal 2002. L’area protetta di Capo Caccia ­ Isola Piana comprende la baia di Porto Conte e il tratto tra Punta Giglio e Capo Caccia: un patrimonio naturale dal valore inestimabile, impreziosito da calcari ricchi di fossili e rare piante sulle rupi. Dal Belvedere, uno dei punti più alti di tutta la Riviera del Corallo, potrai ammirare enormi massicci precipitano in acqua con pareti costellate di cavità aeree e marine, popolati da volatili come il grifone nelle scogliere più impervie e il falco pellegrino a Punta Cristallo. In zona potrai visitare siti naturalistici e archeologici come l’Oasi protetta Le Prigionette, le magnifiche Grotte di Nettuno, il complesso archeologico di Palmavera e spaziare tra i numerosi percorsi a piedi/bicicletta. Un gioiello e simbolo di Alghero.

  • Raggiungibile in: Qualsiasi mezzo a motore e non.
  • Parcheggio: Presente
  • E’ prevista una camminata: No
  • Orario ideale: Tramonto o durante tutto il giorno.
  • Punto ristoro nei dintorni:  Baretto presente nei pressi dell’ingresso di Capo Caccia ed un piccolo bar presente a Cala Dragunara.

MINITOUR
CENTRO STORICO
ALGHERO

Alla scoperta di un antica fortezza

Alghero Vecchia” è l’affascinante centro storico di Alghero, circondato da sette grandi torri e le antiche mura che si ergono ancora sul bordo del mare e che risalgono alle conquiste catalano-aragonesi del XVI secolo. Le strette strade acciottolate e i vicoli del centro storico sono in fermento fino a tarda notte. La zona chiusa al traffico è perfetta per godersi una piacevole passeggiata, dove è possibile trovare regali perfetti nei numerosi negozi artigianali, assaggiare i prodotti sardi nei locali tipici e visitare le antiche chiese.

  1. Piazza Civica: Nel suo incantevole centro storico, questa piazza è sicuramente il punto di partenza ideale, in prossimità del Porto di Alghero. In passato sorgevano le sedi istituzionali più importanti della città e da qua, in direzione centro storico, potrete ammirare i palazzi storici risalenti alla dominazione catalano/aragonese e quella dei Savoia.
  2. Cattedrale di Santa Maria: Il simbolo di Alghero, risalente al XI secolo, famosa per il suo alto campanile.
  3. Via Carlo Alberto: La via più importante e popolare del centro storico, qua potrete passeggiare, ammirare, scoprire ed acquistare souvenir tipici della tradizione algherese.
  4. Chiesa di San Francesco: Uno dei massimi esempi di architettura gotico-catalana in Sardegna. Si tratta di un complesso costituito dalla chiesa e da un convento affiancato alla chiesa, edificato probabilmente alla fine del XII secolo e che da sempre segna e propone l’incontro umano, evangelico e sociale dei frati francescani con la gente.
  5. Chiesa San Michele: È uno dei principali edifici sacri di Alghero, nonché tra i massimi esempi d’arte barocca in Sardegna, famosissima la sua cupola, uno delle immagini più note della città sardo-catalana.
  6. Museo archeologico di Alghero: Un magnifico museo, che nasce per acquisire, custodire e comunicare la memoria storica, sociale e culturale della città.
  7. Torre Del Sulis: Detta anche dello Sperone. E’ situata nell’omonima piazza ed ottimo punto di partenza per scoprire i bastioni, tra passeggiate al tramonto e gelati artigianali. E’ la prima torre ad est del fronte sud delle mura di Alghero, nonchè una delle 8 torri arrivate fino ai giorni nostri e presenti nel centro storico di Alghero. Un tempo, insieme alla cinta muraria, rappresentavano la fortificazione della città.
  8. Acquario del corallo rosso vivo: L’acquario, allestito all’interno della torre di San Giacomo, è il primo acquario di corallo vivo in Italia aperto al pubblico. Un progetto unico nel suo genere che darà l’opportunità a chiunque di poter ammirare diversi esemplari di corallo rosso del Mediterraneo vivo, il Corallium Rubrum.
  9. Bastioni e Belvedere: Uno dei pochi centri in Italia ad aver conservato quasi intatte mura e torri che da sempre la cingono. Oggi i suoi bastioni, dedicati ai grandi navigatori, Colombo, Pigafetta, Magellano e Marco Polo, sono diventati una suggestiva passeggiata.
  10. Porto di Alghero: Da qua partono imbarcazioni private e tour via mare in direzione Capo Caccia.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Alghero Experience: Attraverso la piattaforma puoi acquistare Alghero Ticket, il biglietto unico con cui scoprire le ricchezze storiche, archeologiche e naturalistiche dell’incredibile paesaggio culturale di Alghero.

Consigli per cena

Ristorante ALGUER MIA

  • Location: Alghero (SS) – Sul lungomare Lido
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,3/5 (1172 recen.) 

Ristorante MOVIDA

  • Location: Alghero (SS) – Al Centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,0/5 (304 recen.) 

Ristorante DA MUSCIORA

  • Location: Alghero (SS) – Al centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (289 recen.) 

Agriturismo SA MANDRA

  • Location: Alghero (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,8/5 (1563 recen.) 

GIORNO 2 (19/06/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 2

Mattina

PORTO MANAGU SIC - TREKKING

Ciottoli levigati, acqua cristallina, falesie, montagne, grifoni

La classica caletta poco conosciuta, soprattutto per l’impervio sentiero che ne limita l’accesso a tutti e questo ne garantisce una maggiore tutela. Una splendida caletta caratterizzata da un arenile di ciottoli levigati, contornati da uno splendido panorama sia per il mare cristallino che per il retro tra montagne e natura incontaminata, regno di una specie protetta: il grifone.

Porto Managu fa parte dell’area protetta SIC Capo Marrargiu e un costiero vi consentirà di fare un trekking in un luogo della Sardegna più autentica, poco noto ma di grande valore naturalistico. Qua le rocce vulcaniche aspre e possenti si aprono lasciando entrare il mare in fantastiche insenature e bellissime calette uniche in Sardegna. In questi luoghi selvaggi e nascosti vivono indisturbati i Grifoni straordinari avvoltoi (innocui per l’uomo) dalle grandi ali e un volo elegante. Questa è una delle zone di trekking più belle della Sardegna Nord occidentale.

  • Parcheggio: Assente un vero e proprio parcheggio, solo alcuni posti auto lungo la strada.
  • Accesso: Non adatto a persone in carrozzina. E’ presente un sentiero tracciato, all’interno di una proprietà privata solitamente libera per l’accesso a mare.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti
  • Spiaggia e mare: Finissima di colore ambrato chiaro, molto compatta, mentre nella parte più interna la sabbia lascia spazio ad un fondo di ciottoli levigati dal mare. Il bellissimo mare paradisiaco, ha un colore azzurro con un bellissimo fondale basso, misto tra il sabbioso e roccioso.
  • Protezione dal vento: Poco esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, snorkeling, hiking e trekking. 
  • Info utili:  Sono presenti piccoli scogli che rendono il paesaggio davvero interessante. Affascinante la presenza dell’isolotto davanti alla spiaggia che la rende unica nel suo genere. Alle spalle della spiaggia la macchia mediterranea corre fin sopra le colline circostanti
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Capo Marrargiu area SIC
  4. Il volo dei grifoni
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = BASSO
Luglio = Alto
Agosto= MEDIO/BASSO

Pomeriggio/Sera

I MURALES DI TINNURA

il piccolo paese-museo "a cielo aperto"

Tinnura, paesino di appena 250 abitanti, tra i più piccoli dell’Isola, sorge su un altopiano basaltico e si affaccia sulla fertile vallata di Modolo. Il paesino è un museo d’arte moderna ‘a cielo aperto’: nelle suggestive vie e piazzette lastricate, ammirerai monumenti e statue di artisti sardi (tra cui Simplicio Derosas e Pinuccio Sciola) e pittoreschi murales dipinti nelle facciate delle case, raffiguranti momenti di vita rurale e del borgo. Ti resterà impressa anche la varietà di colori dei pavimenti lastricati in trachite rossa, marmo bianco e basalto grigio delle strade, lungo le quali, in primavera, noterai le fibre vegetali esposte al sole per essiccare e poi essere usate nel confezionamento dei cestini.

  • Murales:  Nelle suggestive vie (soprattutto la via centrale) e piazzette lastricate, ammirerai  pittoreschi murales dipinti nelle facciate delle case, raffiguranti momenti di vita rurale e del borgo.
  • Omaggio al Redentore (Nuoro) e Sartiglia (Oristano): Un doppio murale realizzato da Pina Monne per celebrare il passaggio di Tinnura da provincia di Nuoro a quella di Oristano. 
  • La Tosatura: Una delle opera più belle realizzate da Angelo Pilloni. Il murale fa emergere una delle tradizioni agropastorali più note nell’isola, il momento della Tosatura.
  • Su Sabatteri: L’artista Loi crea un murale dedicato ad uno dei mestieri più antichi e tradizionali di Tinnura: il calzolaio.
  • Fontana dello zodiaco: Fontana realizzata nel 2004 dallo scultore Simplicio De Rosas in piazza del Sole. Dieci bocche in basalto rappresentano i segni zodiacali con una vasca a forma di V.
  • S’iscrarionzu: Nel 1999 lo scultore Carmine Piras realizzava, in pietra, una donna locale mentre creava uno dei noti Cestini Sardi usando la tecnica dell’intreccio dell’asfodelo.
  • Siti archeologici: Nel comune di Tinnura sono presenti anche il nuraghe monotorre e la tomba dei giganti Tres Bias.
  • Chiesa San’Anna e chiesa Santa Rita.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Tinnura e La Planargia, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Ceramiche artistiche di Pina Monne 

BOSA

Un incantevole e pittoresco borgo dove tradizione e modernità si fondono con curiosità e fascino.

Conoscete Paul Klee? Fu un artista tedesco e prediletto della pittura, del collage e delle incisioni. La vivace tela che rappresenta delle case colorate ed un castello è il miglior emblema di Bosa. Un fiume che passa nel mezzo, le basse casette della conceria da un lato, il quartiere medievale dall’altro, una massiccia mole di un castello posizionato su una collinetta a dominare tutto. Benvenuti a Bosa, uno dei borghi più belli d’Italia.

  • Centro Storico Sa Costa: Addentrandosi tra le viuzze del quartiere Sa Costa, si fa un balzo nel passato: si ritorna nel medioevo con un fascino aggiuntivo: Arte e Tradizione. Ci si perde piacevolmente tra tra le bellissime stradine lastricate, in una magnifica passeggiata tra vicoli, porticati, piazzette e ripide scalinate.
  • Ponte Vecchio: Un Ponte talmente bello che fu inserito da Skyscanner tra i 30 ponti più belli d’Italia, insieme quelli di Venezia, il ponte vecchio di Firenze e tanti altri.
  • Museo delle Conce:  Ospitato nei fabbricati adibiti un tempo alla concia delle pelli visitando questo museo farai un viaggio a ritroso nell’attività storica di Bosa.Un percorso ti illustrerà le tecniche di lavorazione.
  • Castello Malaspina: Costruito intorno al XII secolo dalla famiglia toscana dei Malaspina, dalla sua posizione, in cima a una collina, era possibile controllare tutte le terre e le eventuali incursioni nemiche. Ora è rimasto ben poco, se non l’ossatura, la cinta muraria e le imponenti torri di pietra.
  • Museo Casa Deriu: Illustra la produzione artistica e artigianale locale. Diviso in 3 piani tra mostre temporanee e filet di Bosa, arredi e decorazioni del palazzo signorile e un piano unico dedicato a Melkiorre Melis, la figura più rappresentativa del panorama artistico della Sardegna.
  • Duomo e altre chiese: Il duomo di Bosa rappresenta un esempio “raro” di stile Barocco Piemontese. Al suo interno è presente un imponente altare e diversi affreschi di Emilio Scherer. Interessanti anche la Cattedrale di San Pietro, la Chiesa di Nostra Signora del Rosario, la Chiesa di San Giovanni Battista e la Chiesa di Santa Maria degli Angeli con l’annesso Convento dei Cappuccini.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Bosa, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Castello Malaspina d Serravalle
  4. Bosa Turismo 

Consigli per cena

Ristorante LOCANDA DI CORTE

  • Location: Bosa (OR) – In centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (493 recen.) 

Ristorante SA NASSA

  • Location: Bosa (OR) – In centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (1064 recen.) 

Ristorante SA PISCHEDDA

  • Location: Bosa (OR) – Zona antiche concerie
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista
  • Budget: €€  (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (679 recen.) 

Ristorante DA CRISTIAN

  • Location: Flussio (OR) – In Centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista 
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (109 recen.) 

GIORNO 3 (20/06/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 3

Mattina

ARGENTIERA - LU CAPARONI TREKKING

Dalla storia mineraria alle falesie a picco sul mare

Un villaggio fantasma accanto a montagne di scorie argentate e affascinanti ruderi di un’epopea mineraria ormai lontana, oggi innovativo museo a cielo aperto. Ma anche scogliere a strapiombo su acque limpide, spettacolari calette e candide distese sabbiose, luoghi dove alternare relax in spiaggia a esplorazioni escursionistiche. Benvenuti nello splendido scenario dell’Argentiera. 

Direttamente dal villaggio minerario e dalla spiaggia parte un sentiero costiero in direzione di Lu Caparoni, la cima più alta di tutto il Nord Ovest della Sardegna. Uno splendido scenario vi accompagnerà in questo trekking di media difficoltà.

  • Parcheggio: Presente un grande parcheggio anche per camper/Van.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia
  • Servizi in loco: Presente uno stabilimento balneare, alcuni bar ed un ristorante nei pressi del Museo della Miniera. 
  • Spiaggia e mare: Caratterizzata da un arenile con sabbia ambrata chiara, a grani medi. Si affacciano in un mare dal fondale basso e prevalentemente sabbioso in riva, con la presenza di tavolati rocciosi più a largo. Il mare estremamente cristallino è di un turchese cangiante con sfumature di verde smeraldo. 
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, windsurf e tutte le attività legate al vento. Trekking, biking. 
  • Info utili: In caso di vento si formano onde molto alte, non adatta quindi a famiglie con bambini. Consigliamo di  visitare i ruderi della vecchia miniera. Oggi è uno dei siti di archeologia industriale più suggestivi d’Europa, parte integrante del parco geominerario della Sardegna.  Il sentiero costiero che parte dal villaggio in direzione Lu Caparoni è altamente suggestivo.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Vecchia Miniera dell’Argentiera
  4. Presenza di calette selvagge e remote nei pressi della spiaggia dell’Argentiera. Contattaci per maggiori dettagli.
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/BASSO
Luglio = MEDIO/ALTO
Agosto= ALTO

Pomeriggio/Sera

GROTTE
DI NETTUNO

Sale lavorate dalla natura, tra stalattiti, stalagmiti e un lago sotterraneo

Nel cuore del promontorio di Capo Caccia si aprono gli scenari fiabeschi del mondo sotterraneo della Grotta di Nettuno. Gioiello naturale tra i più affascinanti di tutto il bacino Mediterraneo, la grotta è una vera e propria meraviglia geologica. Un bellissimo percorso interno vi permetterà di scoprire questo posto incantato, tra stalattiti, stalagmiti,  strane forme ed un incredibile storia avvolta da mistero e fascino. E’ raggiungibile con due distinti percorsi, uno via terra, l’altro via mare:

  • Orario: Marzo/Ottobre dalle ore 10:00 – 19:00 (Orari che possono cambiare in relazione al periodo)
  • Accesso via Terra: In soli 30 min. di auto dal centro di Alghero, dirigendosi verso Fertilia, raggiungerete il punto più estremo del promontorio di Capo Caccia dove si trova l’ingresso alla Escala del Cabirol. Se hai prenotato la tua visita è necessario raggiungere 40 minuti prima dell’inizio del tour il piazzale antistante la Escala del Cabirol, a Capo Caccia, al fine di rispettare i tempi di percorrenza della scalinata e di check-in. L’ingresso alla grotta è reso possibile tramite la famosa “Escala del Cabirol” (Scala del Capriolo): 654 scalini svelano il meraviglioso scenario a picco sul mare e sino al cuore della terra, là dove l’azzurro mare di Alghero e il cielo si uniscono in un abbraccio all’orizzonte.
  • Accesso via Mare: La Grotta di Nettuno è raggiungibile via mare tramite le imbarcazioni in partenza ogni giorno dal porto turistico della città catalana o dal molo di Cala Dragunara a Porto Conte. Un viaggio di circa 40 minuti durante il quale si può ammirare tutta la suggestiva Riviera del Corallo, la costa, i promontori rocciosi di Capo Galera e Punta Giglio, una natura selvaggia e incontaminata, inebriati dal profumo del mare. Giunti a Capo Caccia si approda direttamente all’ingresso della grotta: un bellissimo scenario cui fa da cornice l’Isola Foradada.
  • Ticket d’ingresso: Intero € 14,00 a persona. Costo dell’imbarcazione in caso di percorso via mare escluso (Solitamente € 10,00 a persona)
  • Prenotazione: Necessaria sia in caso di percorso via terra che via mare. Linea Grotte Navisarda e Frecce delle grotte sono le compagnie che effettuano corse giornaliere per le grotte di Nettuno (costo del biglietto che include sia il ticket delle grotte che il viaggio in barca). Nella sezione Link Utili maggiori info
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione, scarpe chiuse, crema solare, almeno 2 Lt. d’acqua
  • Recensioni Google: Numero recensioni 7008; Giudizio 4,4/5
  • Consigli: Per una visita completa consigliamo il percorso via mare che prevede la possibilità di vedere la magnifica costa della riviera del Corallo. NB: Non è considerata un escursione in barca visto che non sono previste pause bagno, snorkeling e non c’è alcuna spiegazione di ciò che state guardando, è solo un trasporto dal Porto all’ingresso delle grotte di Nettuno.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Grotte Di Nettuno: Info in merito apertura/chiusura, ticket e altro. Prenotare in caso in cui si pensa di effettuare l’accesso via terra.
  4. Linea Navisarda: Compagnia che da oltre 40 anni garantisce collegamenti giornalieri con le grotte di Nettuno. Contattare in caso in cui si pensa di accedere alle grotte via mare.
  5. Frecce delle grotte: Altra compagnia che garantisce collegamenti giornalieri con le grotte di Nettuno.

Consigli per cena

Ristorante ALGUER MIA

  • Location: Alghero (SS) – Sul lungomare Lido
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,3/5 (1172 recen.) 

Ristorante MOVIDA

  • Location: Alghero (SS) – Al Centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,0/5 (304 recen.) 

Ristorante DA MUSCIORA

  • Location: Alghero (SS) – Al centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (289 recen.) 

Agriturismo SA MANDRA

  • Location: Alghero (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,8/5 (1563 recen.) 

GIORNO 4 (21/06/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 4

Mattina

PORTO FERRO CALA VINO - TREKKING

Una bella e profonda baia che protegge l'impervia spiaggia della Nurra

Una mezzaluna di sabbia lunga due chilometri, i cui granelli sottili dal particolare colore ambrato scuro, a tratti rossastro, a tratti dorato, si mescolano a conchiglie, incastonata tra l’area marina protetta di Capo Caccia e il capo dell’Argentiera. La bella e profonda baia di Porto Ferro protegge’ una delle spiagge più ampie dell’impervia costa della Nurra, nonché scelte tra le più belle della Sardegna dal Touring Club Italia, e più ‘sostenibili’ dalla FEE (Foundation for Environmental Education), insignita della Bandiera Blu nel triennio 2016-18. La spiaggia, mai affollata, è dotata di parcheggi e punti ristoro. Il fondale degrada dolcemente dalla riva, vento frequente e alte onde la rendono meta per appassionati di surf e windsurf.

Direttamente dalla torre di Porto Ferro, in direzione Sud Ovest, parte un sentiero costiero tracciato che vi permetterà di scoprire una bellezza costiera unica ed inimmaginabile, tra rocce del Giurassico e splendide calette. Scenario unico prima di accedere al parco regionale di Porto Conte, nelle vicinanze di Cala Viola.

  • Parcheggio: Presente un piccolo e gratuito parcheggio.
  • Accesso: Adatto a tutti. Dal parcheggio si arriva facilmente alla spiaggia
  • Servizi in loco: Presenti diversi bar con stabilimento balneare ma anche una scuola di Surf e SUP. 
  • Spiaggia e mare: Il mare ha un fondale prevalentemente sabbioso, con la presenza isolata di qualche scoglio, presente anche lungo l’arenile. Ha una profondità bassa ed una bellissima policromia comprendente le sfumature del verde smeraldo e dell’azzurro cangiante. Alle spalle della spiaggia, oltre le dune, si estende la macchia mediterranea che ricopre di verde anche l’alto promontorio a nord.
  • Protezione dal vento: Molto esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: Surf, windsurf e tutte le attività legate al vento. Trekking, biking. 
  • Info utili: Consigliamo di  fare una camminata fino alle 2 torri presenti sul lato Nord della spiaggia: Torre Negra e Torre Bianca. Nei pressi di quest’ultima c’è una caletta che risulta altamente frequentata da amanti del naturismo, inserita dal portale web inglese di viaggi e vacanze Skyscanner al quinto posto tra le spiagge nudiste più belle d’Europa la vista è formidabile. Oltre a questo, il sentiero costiero di trekking dalla torre di Porto Ferro a Cala Viola è unico, spettacolare e avvincente.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Torre Bianca e Torre Negra
  4. Calette nella parte Nord della spiaggia
  5. Lago di Baratz e dune di Porto Ferro (protette)
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO/BASSO
Luglio = MEDIO
Agosto= MEDIO/ALTO

Pomeriggio/Sera

OASI
LE PRIGIONETTE

Uno straordinario sito di protezione faunistica

escursioni ad alghero oasi

La bellissima oasi protetta “Le Prigionette”, uno dei luoghi più sensibili e ricchi di biodiversità vegetale del Parco naturale regionale di Porto Conte, ad Alghero. Oasi di protezione faunistica storica, all’interno, attraverso una fitta rete di sentieri è possibile apprezzare i profumi e i colori tipici della flora mediterranea ed imbattersi nell’incontro di animali domestici come l’asinello sardo, l’asinello albino dell’Asinara, cavalli inselvatichiti negli anni di permanenza allo stato brado. All’ingresso del parco, lo staff competente potrà fornirvi i vari sentieri da fare, a piedi, in bike, in auto. Potrete seguire il più semplice percorso che dall’entroterra vi porterà in costa e fino al viewpoint su un affascinante Isola che vi lascerà sicuramente con il fiato sospeso

  • Orario: Maggio / Ottobre – 09:00 / 19:00 (dal martedì alla domenica)
  • Ticket d’ingresso: € 5,00 a persona
  • Prenotazione: Non è necessaria, consigliamo in ogni caso di chiamare per chiedere informazioni.
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione
  • Recensioni Google: 216 recensioni – 4,6/5 Giudizi
  • Consigli: La rete di sentieri permette, con semplicità, di esplorare l’oasi in maniera autonoma. Contattate il nostro servizio clienti in caso di necessità di una guida esclusiva.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Alghero Experience: Attraverso la piattaforma puoi acquistare Alghero Ticket, il biglietto unico con cui scoprire le ricchezze storiche, archeologiche e naturalistiche dell’incredibile paesaggio culturale di Alghero.

SUNSET & DINNER EXPERIENCE MUGONI

Tra grigliate, tramonti e mare cristallino

Una distesa di sabbia dalle tonalità varianti da ocra ad arancio, lunga due chilometri, alle spalle un bosco di pini ed eucalipti, dove ripararti dal sole, di fronte acque color smeraldo particolarmente calme, grazie alla posizione che garantisce riparo costante. Uno scenario in cui spiaggia, mare e natura si fondono, disegnando una scenografia da paradiso tropicale. Mugoni è sicuramente uno spettacolo viverla durante il tramonto, magari gustando un piatto tipico in uno dei vari bar/ristoranti presenti in spiaggia

  • Parcheggio: Ampio a pagamento. Qualsiasi mezzo.
  • Accesso: Per tutti dal parcheggio a pagamento posizionato a pochi metri dalla spiaggia.
  • Servizi in loco: Presenti diversi stabilimenti balneari, bar e ristoranti
  • Spiaggia e mare: Il mare è cristallino con una croma di verde smeraldo; ha un fondale basso e prevalentemente sabbioso. Sabbia chiara non finissima
  • Protezione dal vento: Parzialmente riparata dai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, snorkeling e biking. 
  • Info utili: Consigliamo di prenotare uno dei bar/ristornati menzionati su Info e Punti D’Interesse
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Per cena affidati alle grigliate di pesce di Griglieria Meloni (info su +393493880432)
  4. Per cena affidati alle spaghettate del Risto Bar Mugoni (info al +393463073314)
  5. Per cena affidati alle delizie di mare del Bar/ristorante Le Ninfe (info al +393895010935)
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = MEDIO
Luglio= ALTO
Agosto= ALTO

Altri consigli per cena

Ristorante ALGUER MIA

  • Location: Alghero (SS) – Sul lungomare Lido
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,3/5 (1172 recen.) 

Ristorante MOVIDA

  • Location: Alghero (SS) – Al Centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,0/5 (304 recen.) 

Ristorante DA MUSCIORA

  • Location: Alghero (SS) – Al centro
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,9/5 (289 recen.) 

Agriturismo SA MANDRA

  • Location: Alghero (SS) – Fuori città
  • Distanza dal tuo alloggio:
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,8/5 (1563 recen.) 

GIORNO 5 (22/06/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 5

Mattina/Pome

ISOLA DEI PORRI - TREKKING

Una magnifica perla nascosta, tra nuraghi e costa frastagliata

In questa zona avrete modo di scoprire ed ammirare la Sardegna poco conosciuta. Cala Unia, un’incredibile spiaggia nascosta raggiungibile dopo circa 20 minuti di camminata dall’unica zona in cui è possibile lasciare l’auto (nei pressi del distributore). Rappresenta un’autentica bellezza, dalle rocce, alla candida sabbia fino al mare cristallino. Dalla spiaggia, in direzione nord, parte un sentiero di trekking costiero entusiasmante, dove ammirerai calette stupende molte delle quali raggiungibili solo via mare, protette da enormi falesie ricoperte di macchia mediterranea. Un magnifico contrasto fra il turchese dell’acqua cristallina e il verde delle piante che da luogo ad un panorama da “foto da cartolina”. La zona Isola dei Porri è totalmente selvaggia e da esplorare.

  • Parcheggio: Presenti diversi posto auto a circa 20 minuti di camminata dalla spiaggia, nei pressi del distributore. 
  • Accesso: Non adatto a persone in carrozzina. E’ presente un sentiero tracciato, dove passerete vicino a proprietà private e nei pressi di un nuraghe, in mezzo alla macchia mediterranea che vi porterà alla spiaggia dal parcheggio in circa 20 minuti.
  • Servizi in loco: Totalmente assenti
  • Spiaggia e mare: Sabbia ambrata chiara, a grani medi e qualche ciottolo levigato.  Il mare è cristallino di una croma tendente al verde smeraldo; ha un fondale mediamente basso e sabbioso con la presenza di qualche scoglio e masso
  • Protezione dal vento: Esposta ai venti di maestrale.
  • Attività consigliate: SUP, kayak, snorkeling, hiking e trekking. 
  • Info utili:  Perfetta da abbinare alla zona di Stintino ed al trekking dell’isola dei Porri.
  •  ideali in caso di spiaggia affolltata.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Alghero, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Viewpoint Stintino e La Pelosa
  4. Trekking costiero Isola Dei Porri
INDICE AFFOLLAMENTO MEDIO (2021)
Da Ottobre a Maggio = BASSO
Giugno e Settembre = BASSO
Luglio = Alto
Agosto= MEDIO/BASSO

Sera

VIEWPOINT PUNTA FALCONE

Uno spettacolo della natura tra antiche rocce e mare cristallino

La scogliera a picco sul mare, caratterizzata da rocce di scisto chiaro che di notte assumono un suggestivo aspetto lunare.  L’intera area, fantastico anfiteatro naturale per bellissimi tramonti, in passato venne chiamata Biggiu Marinu, ovvero “Bue marino” nome sardo della foca Monaca (oggi non più presente). Questo punto panoramico è un luogo ideale per chi ama un ambiente selvaggio immerso nella natura. Le pareti rocciose sagomate dal vento e dall’azione dei marosi assume forme bizzarre e particolari. Lungo le falesie a picco sul mare affiorano alcune calette nascoste dove e possibile fare il bagno in un mare cristallino e ricco di pesci, i fondali digradanti e le rocce sommerse sono adatti anche ai bambini post braccioli. Pericoloso con venti di maestrale e ponente. Consigliate le scarpette da roccia. Non sono presenti servizi ma solo una grande area parcheggio. Nelle immediate vicinanze, il sentierino che va su verso la torre. 

  • Raggiungibile in: Qualsiasi mezzo a motore e non.
  • Parcheggio: Presente
  • E’ prevista una camminata: SI
  • Orario ideale: Tramonto o durante tutto il giorno.
  • Punto ristoro nei dintorni:  Assente

CASTELSARDO

una roccaforte medioevale, uno dei borghi più belli d'Italia

Forse in età romana era la mitica Tibula, nel Medioevo è di certo stato per secoli fortezza inespugnabile, protetta da possenti mura e 17 torri, fino all’avvento delle armi moderne. Il nucleo originario di Castelsardo fu costruito attorno al castello dei Doria, risalente, secondo tradizione, al 1102, ma più verosimilmente a fine XIII secolo, attuale sede del suggestivo museo dell’Intreccio mediterraneo, uno dei più visitati della Sardegna. Uno dei borghi più belli d’Italia è una roccaforte medioevale, caratterizzata da natura, storia, tradizioni artigiane e religiose: benvenuti a Castelsardo.

  • Museo dell’intreccio meditrraneo: Il Museo dell’intreccio Mediterraneo, MIM, sito all’interno della fortezza dei Doria, si propone come luogo ideale per preservare l’antica tradizione dell’intreccio.
  • Castello dei Doria: Il luogo e forse una prima fortificazione furono fondati nel 1102, il castello come tale solo nel XIII secolo (probabilmente intorno al 1270) dalla nobile famiglia genovese Doria come “Castel Genovese” o “Castrum Januae” con grande importanza strategica. Fino al XV secolo, la città e il castello erano la sede dei Doria e servivano a dominare i possedimenti nella nord Sardegna. 
  • Cattedrale di Sant’Antonio Abate: Ti stupirà la torre campanaria a picco sul mare chiusa da una cupola maiolicata e con le cripte sottostanti, che ospitano il museo ‘Maestro di Castelsardo’.
  1. Scarica gratuitamente la nostra Brochure su Castelsardo, creata appositamente per i nostri clienti.
  2. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  3. Museo dell’intreccio mediterraneo

Consigli per cena

Ristorante SA ROCCA ‘JA

  • Location: Castelsardo (SS) – Al centro
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (1732 recen.) 

Ristorante L’IMPERFETTO

  • Location: Caastelsardo (SS) – Al Centro
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (694 recen.) 

Ristorante AL CASTELLO

  • Location: Castelsardo (SS) – Al centro
  • Cucina: Mista (prevalente mare)
  • Budget: €€€ (Alto)
  • Recensioni Google: 4,6/5 (538 recen.) 

Trattoria DI MARIA GIUSEPPA

  • Location: Castelsardo (SS) – Al centro
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,4/5 (1660 recen.) 

GIORNO 6 (23/06/2022)

MAPPA PERCORSO

ITINERARIO GIORNO 6

Mattina

NURAGHE
SANTA BARBARA

Uno dei monumenti preistorici isolani più noti, emblema della civiltà nuragica

Al chilometro 145 della statale 131 (bivio per Macomer-Birori in direzione Sassari), lo vedrai svettare in un ripiano basaltico sulle pendici del monte Manai, in posizione dominante sulla piana di Abbasanta. Lasciata la principale arteria stradale sarda, imboccherai una stradina in salita e dopo pochi passi, ammirerai in tutta la sua maestosità il nuraghe Santa Barbara, che prende nome dai ruderi della chiesa campestre dedicata alla santa. È un’architettura di tipo complesso, costituita da una torre centrale e da un bastione quadrilobato, alto quasi nove metri, che racchiude un cortile a cielo aperto. Qua, nel tuo tour, farai un ritorno al passato.

  • Orario: Aprile/Ottobre dalle ore 10:00 – 16:30
  • Accesso:  Per tutti, anche persone anziane o con disabilità.
  • Ticket d’ingresso: Intero € 4,00 a persona. 
  • Prenotazione: Necessaria Nella sezione Link Utili maggiori info
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione, crema solare, almeno 2 Lt. d’acqua
  • Recensioni Google: Numero recensioni 116; Giudizio 4,6/5
  • Consigli: Per una visita dettagliata consigliamo di richiedere una guida turistica. Si può ammirare e leggere le spiegazioni, ma è sicuramente maggiore il coinvolgimento se avete a che fare con una guida preparata e professionale. Consigliamo inoltre di visitare anche il complesso di Tamuli e la necropoli di Filigosa.
  1. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  2. Esedra Escursioni:  Società di escursioni e coloro che gestiscono il sito archeologico di Santa Barbara.

COMPLESSO
DI TAMULI

Da oltre 3000 anni, sei misteriosi guardiani di pietra a protezione dell'area funeraria

L’area archeologica di Tamuli è uno dei complessi nuragici più suggestivi dell’isola. Ne fanno parte tre tombe dei giganti, un nuraghe ed un villaggio, risalenti al Bronzo Medio e Recente (XVI-XIII sec. a. C.). Il fascino di questo complesso è dato soprattutto dalla presenza, lungo la fiancata sinistra della tomba, di sei betili di forma conica, tre maschili e tre femminili, conosciuti localmente col nome di pedras marmuradas. I tre di maggiori dimensioni, provvisti di due bozze a forma di mammelle, rappresentano l’elemento femminile; gli altri tre, completamente lisci, simboleggiano l’elemento fallico maschile. Le tombe dei giganti sono talvolta accompagnate da queste singolari pietre, accuratamente lavorate in forma ogivale, che hanno una chiara funzione sacrale: rappresentano infatti le divinità ritenute all’origine della vita e dunque capaci di riportare in vita dalla morte.

  • Orario: Aprile/Ottobre dalle ore 09:00 – 18:30 (orario che cambia in relazione al periodo)
  • Accesso:  Per tutti, anche persone anziane o con disabilità.
  • Ticket d’ingresso: Intero € 4,00 a persona. 
  • Prenotazione: Necessaria Nella sezione Link Utili maggiori info
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione, crema solare, almeno 2 Lt. d’acqua
  • Recensioni Google: Numero recensioni 258; Giudizio 4,6/5
  • Consigli: Per una visita dettagliata consigliamo di richiedere una guida turistica. Si può ammirare e leggere le spiegazioni, ma è sicuramente maggiore il coinvolgimento se avete a che fare con una guida preparata e professionale. Consigliamo inoltre di visitare anche il Nuraghe di Santa Barbara e la necropoli di Filigosa.
  1. Affidati al nostro servizio di Tours guidati da Alghero, tra spiagge remote, villaggi, popolo locale e delizie enogastronomiche.
  2. Esedra Escursioni:  Società di escursioni e coloro che gestiscono il sito archeologico di Tamuli.

Consigli per pranzo

Agriturismo MONTIFERRU

  • Location: Macomer (NU) – Fuori città
  • Cucina: Terra
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (146 recen.) 

Ristorante LA CASCINA

  • Location: Macomer (NU) – In città
  • Cucina: Misto
  • Budget: €€ (medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (337 recen.) 

Ristorante SOTTOPASSO

  • Location: Macomer (NU) – In città
  • Cucina: Misto
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,7/5 (174 recen.)

Ristorante TAMULI’S

  • Location: Macomer (NU) – In città
  • Cucina: Misto
  • Budget: €€ (Medio)
  • Recensioni Google: 4,5/5 (210 recen.) 

Pomeriggio/Sera

POZZO SACRO DI SANTA CRISTINA

Il misterioso e suggestivo tempio a pozzo nuragico

Si trattiene il respiro, un brivido scuote il corpo, il silenzio del tempo che racconta leggende di un popolo lontano e di calendari precisi. Il più rappresentativo, meglio conservato, suggestivo e misterioso tempio a pozzo nuragico della Sardegna. È la massima espressione architettonica di una civiltà, quella nuragica, risalente a 3.500 anni fa. Un simbolo, quello dell’acqua, che arriva da molto lontano. Di una cosa siamo certi, questo era un luogo speciale. 

  • Orario: Tutti i giorni dalle ore 8:30 – tramonto. 
  • Accesso:  Per tutti, anche persone anziane o con disabilità.
  • Ticket d’ingresso: Intero € 7,00 a persona. 
  • Prenotazione: Necessaria Nella sezione Link Utili maggiori info
  • Abbigliamento: Comodo adatto alla stagione, crema solare, almeno 2 Lt. d’acqua
  • Recensioni Google: Numero recensioni 1766; Giudizio 4,8/5
  • Consigli: Per una visita dettagliata consigliamo di richiedere una guida turistica. Si può ammirare e leggere le spiegazioni, ma è sicuramente maggiore il coinvolgimento se avete a che fare con una guida preparata e professionale.