Escursione Sardegna Molentargius

Pochi mesi fa abbiamo dato vita alla nostra speciale rubrica Sardegna Vera. (abbiamo anche creato un hashtags #sardegnavera da usare su instagram). Questa rubrica ha come obiettivo la scoperta di nuovi siti e la creazione di itinerari che riguardano sentieri naturali, paesaggistici, marini, ma anche percorsi che esaltano la nostra tradizione, cultura, storia e gastronomia. Tutto questo nasce attraverso le nostre personali avventure in giro per la Sardegna e che descriviamo in queste pagine mettendo a disposizione di tutti materiale prezioso da cui prendere spunto. In caso di interesse a questa escursione vi metteremo in contatto con una guida esperta (se sarà necessario) che provvederà all'organizzazione di un escursione in Sardegna a Molentargius.

Molentargius si trova tra Cagliari e Quartu Sant’Elena, l'eccezionalità di questa area è data dalla presenza di bacini sia di acqua dolce che salata, separati da una piana con caratteristiche di prevalente aridità denominata Is Arenas. Prima di fare un escursione in Sardegna è sempre meglio conoscere qualcosa riguardo la storia del sito (che sia naturale o archeologico). Riguardo la storia di Molentargius, non è possibile datare con precisione l’inizio dell’estrazione del sale in Sardegna ma alcune testimonianze scritte riguardo le saline di Cagliari esistono e pensate un pò, sono datate al 150 a.c. La loro storia dura 2 millenni fino ad arrivare addirittura nei primi anni ‘800 quando trasformarono le saline in vere e proprie industrie di sale. Per lungo tempo si limitava alla semplice raccolta del sale depositato sui bordi dello stagno.

Risale al 150 a.c. la prima testimonianza scritta riguardante le Saline di Cagliari. A metà del ‘900 però la poca richiesta di sale e la concorrenza di altre saline nazionali misero in dubbio la grande salina di Cagliari che perse gradatamente importanza. Visto il parco dall’alto è evidente il legame tra uomo e natura, è possibile infatti vedere un disegno chiaro di canali, saline, stagno ed edifici storici per lavorazione del sale, tutto questo è presente da migliaia di anni. Un escursione in Sardegna a Molentargius è la scelta migliore per scoprire questo fantastico sito.

Camminando tra le stradine sono facilmente visibili alcuni degli edifici storici per la lavorazione del sale (completamente abbandonati e in alcuni è ancora presente il sale imbustato), alcuni macchinari per lavorazione, l’idrovora del sale e alcuni capannoni, tutto in disuso ma incredibilmente interessante per apprezzare quello che un tempo, era fonte di sostentamento economico per un intera città.

Oltre il discorso sale, come detto in precedenza il parco ha un incredibile valore naturalistico per la sua fauna. Si stima che circa 1/3 dell’avifauna Europea sia presente in questo parco come nidificante, di passo e stanziale, incredibile vero? Non solo specie di uccelli ma anche anfibi, rettili come la tartaruga palustre e mammiferi come il coniglio selvatico e la donnola. Le specie più caratteristiche sono indubbiamente i fenicotteri rosa ed è possibile vederli durante tutto il corso dell’anno perchè risiedono permanentemente nello stagno. Il colore rosa è dato dal cibo di cui si nutrono che sono dei piccoli gamberetti che vivono all’interno dello stagno, pensate che possono rimanere sott’acqua con il proprio becco per diversi minuti.

Il parco di Molentargius è visitabile da tutti e in qualsiasi periodo dell’anno (e si può accedere da due ingressi principali, uno sito a quarto santelena (viale della musica) e l’altro in via della palma a Cagliari. Possiamo comunque dividere una visita al parco in 4 grandi ecosistemi: quelli dell’acqua salata di Molentargius e Bellarosa Maggiore e quelli dell’acqua dolce di Perdalonga e Bellarosa Minore. Il nostro suggerimento è sicuramente quello di percorrere uno dei numerosi percorsi liberi all’interno del parco, può essere effettuato a piedi (saranno delle gradevoli passeggiate) o in bicicletta e a durata varia in base al percorso che si sceglie. Il sito del parco naturale è attrezzato con mappe dettagliate dei vari percorsi da seguire.

Una piccola curiosità: A seconda delle stagioni e del meteo i fenicotteri rosa cominciano a volteggiare tra una salina e un altra solitamente tra febbraio ed aprile, è proprio questo il periodo in cui avvengono l’accoppiamento e la posa delle uova che poi si schiudono i primi di maggio. Armatevi di binocoli e di una macchina fotografica, questo periodo è fantastico per visitare il Parco e fare appunto una bellissima escursione in Sardegna a Molentargius

I nostri post si basano su esperienze fatte personalmente da noi e che vorremmo tramandarvi attraverso la scrittura e la fotografia. Vi suggeriamo si seguirci su instagram e facebook dove potrete vedere, anche LIVE attraverso stories, i nostri percorsi e le nostre scoperte. Il nostro lavoro consiste nel disegnare il tuo itinerario strutturando il viaggio in base alle tue esigenze e passioni con consigli su attività e idee che ti faranno vivere una viaggio magnifico pieno di emozioni. Con noi risparmi tempo, denaro e stress nell’organizzazione di tutto, ed inoltre avrai la possibilità di scoprire mete poco battute che solo un esperto del territorio conosce. Il nostro motto è: "Dove non c'è il turismo di massa, ci sarete voi".

LA SARDEGNA
Scopri questa speciale sezione dedicata alla Sardegna con idee e suggerimenti attraverso le nostre esperienze sul campo.

Un modo originale e divertente di vivere il vostro viaggio è quello di noleggiare un camper o van vintage e seguire il nostro itinerario in giro per la Sardegna selvaggia. Abbiamo avuto anche la possibilità di stilare itinerari on the road a bordo di un Van Vintage anche a personaggi noti come Claudio Sona (primo e unico tronista gay di uomini e donne) con il compagno Nicholas Cornia ma anche a Linda Morselli (Pechino Express 2018 ed ex-fidanzata di Valentino Rossi) con la sua amica Denise Della Giacoma, le loro esperienze sono state fonte di stimolo per tantissimi futuri viaggiatori.

PER FAMIGLIE
5/5

PRO E CONTRO

PRO: Un incantevole parco tra flora e fauna, paesaggi fantastici e natura incontaminata. Con i vostri bambini sarà un esperienza emozionante. CONTRO: Forse l'unica pecca potrebbe essere il periodo da scegliere. L'ideale è da aprile in poi. Siete una famiglia che ha intenzione di fare questa esperienza di viaggio? Contattateci per maggiori informazioni!

Inserisci questa magnifica escursione all'interno del tuo itinerario, basta segnalarlo nella voce "Richieste particolari"

NB: L’accettazione ed il relativo pagamento dell'itinerario con prenotazione dei servizi, insieme a tutte le condizioni contrattuali del viaggio, equivalgono alla sottoscrizione di una proposta di acquisto di un pacchetto turistico creato su misura da Travel Planner Family e venduto grazie all'organizzazione tecnica di Dune viaggi Alghero come da codice vigente del turismo. Per maggiori info su termini e condizioni clicca qui

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email